PRESSEPORTAL Presseportal Logo
Alle Storys
Folgen
Keine Story von Allianz Suisse mehr verpassen.

30.08.2021 – 10:30

Allianz Suisse

Risultati del primo semestre: andamento stabile dei premi per Allianz Suisse

Ein Dokument

Wallisellen (ots)

  • La raccolta premi totale del Gruppo Allianz è aumentata complessivamente dell'1.3 per cento, portandosi a CHF 2 687.5 mln.
  • Saldo il comparto Cose con un aumento dei premi dello 0.5 per cento.
  • Il ramo Vita è cresciuto del 2.4 per cento.
  • Evidenti gli effetti del maltempo da record sul risultato semestrale.
  • Resta elevata la soddisfazione della clientela.

Nonostante la pandemia, i tassi d'interesse negativi e le devastazioni dovute al maltempo, il Gruppo Allianz Suisse ha conseguito un risultato semestrale che evidenzia solidità. Il volume totale dei premi nel primo semestre è aumentato dell'1.3 per cento, arrivando a CHF 2 687.5 mln. (anno precedente: CHF 2 651.7 mln.). A questo incremento ha contribuito soprattutto il ramo Vita, con una crescita del 2.4 per cento per un totale di CHF 1 202.0 mln. (anno precedente: CHF 1 173.7 mln.). Ma anche il comparto Cose si dimostra solido, con un incremento dello 0.5 per cento che lo ha portato a CHF 1 485.4 mln. (anno precedente: CHF 1 477.9 mln.). Le spese per i sinistri dovuti ai gravi eventi meteorologici della prima metà dell'anno hanno gravato sull'utile semestrale, che è sceso del 9.4 per cento a CHF 143.2 mln. (anno precedente: CHF 158.2 mln.). Il combined ratio è aumentato di 2.7 punti percentuali attestandosi al 93.6 per cento (anno precedente: 90.9 per cento).

"La perdurante crisi del Coronavirus, i tassi d'interesse negativi e il maltempo hanno contribuito a creare una situazione effettivamente "tempestosa" nel primo semestre, che è stato difficile. I sinistri registrati in tutta la Svizzera erano 25 000 già alla fine di giugno, e per questo periodo prevediamo una spesa di oltre CHF 90 milioni. Ma abbiamo una posizione molto solida e grazie al grande impegno dei collaboratori e delle collaboratrici e alla nostra forza finanziaria siamo stati in grado di assorbire tutti gli shock. Tenuto conto delle sfide, il risultato semestrale mostra complessivamente solidità", sottolinea Severin Moser, CEO di Allianz Suisse. "Il personale addetto ai sinistri ha fatto un lavoro eccezionale nelle scorse settimane, e la soddisfazione dei clienti rimane a un livello elevato nonostante le numerose notifiche di sinistro che abbiamo ricevuto. Dopotutto questo è il nostro compito come assicuratore: essere accanto ai clienti al momento del sinistro. È una promessa che vogliamo mantenere. Il fatto che abbiamo superato le sfide dimostra che abbiamo fondamenta solide. Ed è su queste che vogliamo continuare a crescere in modo redditizio nei prossimi mesi", commenta Moser con uno sguardo al futuro.

Ramo Cose a un livello stabile

L'andamento dei premi nel ramo Cose è rimasto robusto nel primo semestre. Il volume premi è aumentato dello 0.5 per cento a CHF 1 485.4 mln., soprattutto grazie al comparto Aziende. Le numerose grandinate e inondazioni in tutta la Svizzera, invece, hanno lasciato il segno: il combined ratio è aumentato di 2.7 punti percentuali attestandosi al 93.6 per cento (anno precedente: 90.9 per cento).

"Alla fine di giugno avevamo già registrato circa CHF 70 mln. in più di danni da eventi naturali rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Considerando anche il maltempo di luglio, quest'anno rappresenterà un record negativo assoluto. Ma siamo preparati e adesso ci concentriamo di nuovo e con più energia sulla nostra attività", spiega Severin Moser. Allianz Suisse ha lanciato sul mercato "Drive", la nuova e flessibile assicurazione auto, che consente di offrire tariffe più personalizzate e interessanti alla clientela del ramo veicoli a motore. Ma anche il comparto Aziende rimane un importante elemento strategico.

L'onere economico derivante dai sinistri legati al maltempo è stato attutito dalla riassicurazione e il calo del risultato semestrale nel ramo Cose è stato limitato al 12.1 per cento (CHF 96.5 mln. rispetto ai CHF 109.8 mln. dell'anno precedente).

Ramo Vita: aumenta la domanda

Nel comparto Vita individuale Allianz Suisse è riuscita a far fronte con successo alle esigenze della clientela in termini di previdenza per la vecchiaia: la raccolta premi è aumentata dell'1.3 per cento arrivando a CHF 182.3 mln. (anno precedente: CHF 180.0 mln.). La domanda ha interessato sia i prodotti legati a fondi che quelli ibridi, che combinano la possibilità di risparmiare con la massima libertà e la protezione di una polizza di assicurazione sulla vita. La crescita dei nuovi contratti con premi periodici è stata superiore al mercato. Con un aumento del 2.6 per cento, anche il ramo Vita collettiva ha mostrato uno sviluppo positivo (CHF 1 019.8 mln.; anno precedente: CHF 993.8 mln.). I premi periodici, ovvero quelli di lungo periodo, sono leggermente aumentati rispetto alla media di mercato.

"Soprattutto nell'ambito delle assicurazioni complete, siamo un partner affidabile per le piccole e medie imprese grazie alla nostra forza finanziaria, alla capacità di rischio e all'interessante remunerazione degli averi di vecchiaia. La domanda è a un livello costantemente elevato", afferma Stefan Rapp, CFO di Allianz Suisse. "Nel comparto Vita individuale la domanda è in visibile aumento a causa dei problemi ancora irrisolti nel 1° e 2° pilastro e le cifre mostrano che stiamo avendo grande successo nel mercato. Questa forte crescita è il risultato della nostra consulenza orientata al cliente e della nostra interessante gamma di prodotti, che comprende da una parte prodotti ibridi e flessibili come Flex Saving e dall'altra assicurazioni legate a fondi. Vogliamo continuare a spingere sul comparto Vita individuale".

L'utile semestrale nel ramo Vita è ammontato a CHF 46.7 mln. (anno precedente: CHF 48.4 mln.).

Contatto:

Hans-Peter Nehmer
Telefono: 058 358 88 01; e-mail: hanspeter.nehmer@allianz.ch

Bernd de Wall
Telefono: 058 358 84 14; e-mail: bernd.dewall@allianz.ch