PRESSEPORTAL Presseportal Logo
Alle Storys
Folgen
Keine Story von Schweizer Presserat - Conseil suisse de la presse - Consiglio svizzero della stampa mehr verpassen.

17.08.2021 – 14:35

Schweizer Presserat - Conseil suisse de la presse - Consiglio svizzero della stampa

Il Consiglio della stampa si esprime in merito all'opinione ospitata su "Inside Paradeplatz": Diffusione di clichés sugli ebrei (presa di posizione 49/2021)

Ein Dokument

Berna (ots)

Parti: X. c. "Inside Paradeplatz"

Tema: Discriminazione

Reclamo respinto

Riassunto

Il Consiglio della stampa respinge di misura il reclamo del portale finanziario "Inside Paradeplatz". Il Consiglio della stampa era stato chiamato a giudicare dove tirare la linea di confine tra il diritto d libertà di opinione e il divieto di discriminazione secondo il codice giornalistico.

In concreto si trattava dell'opinione pubblicata nel febbraio 2021 "Non c'è più posto per gli ebrei nella Valle di Saas" a firma del consulente di pubbliche relazioni Klaus J. Stöhlker. La reclamante ammoniva che il testo - per via delle innumerevoli allusioni agli ebrei da parte di Stöhlker e dei continui riferimenti a clichés e stereotipi - violasse il codice deontologico.

L'impressione del Consiglio della stampa è che Stöhlker condivida alcuni di questi stereotipi antisemti, dato che in nessun punto del testo se ne distanzia. Ciò malgrado il gremio dell'etica dei media respinge il reclamo e lo fa per tre motivi. Primo, il Consiglio della stampa non si erge a difensore del "politicamente corretto". Secondo, la difesa del diritto della libertà di espressione appartiene ai suoi compiti principali. Terzo, vede una violazione del divieto di dicriminazione solo nel caso in cui le affermazioni discriminanti raggiungono una certa intensità minima. I clichés riprodotti da Stöhlker non raggiungono questa intensità minima solo per poco, anche se il suo testo - volente o nolente - presenta dei tratti discriminatori. In ogni caso il Consiglio della stampa abbina il respingimento del reclamo ad una raccomandazione rivolta a "Inside Paradeplatz": in futuro, nel caso di questioni discriminatorie, dovrebbe far valere una maggiore accuratezza giornalistica.

Contatto:

Schweizer Presserat
Conseil suisse de la presse
Consiglio svizzero della stampa
Ursina Wey
Geschäftsführerin/Directrice
Rechtsanwältin
Münzgraben 6
3011 Bern
+41 (0)33 823 12 62
info@presserat.ch
www.presserat.ch