PRESSEPORTAL Presseportal Logo
Alle Storys
Folgen
Keine Story von Schweizer Presserat - Conseil suisse de la presse - Consiglio svizzero della stampa mehr verpassen.

27.04.2021 – 15:52

Schweizer Presserat - Conseil suisse de la presse - Consiglio svizzero della stampa

Il Consiglio della stampa rimprovera "tio.ch" (presa di posizione 26/2021)

Ein Dokument

Berna (ots)

Parti: Clinica Hildebrand c. "tio.ch" e "20 minuti"

Tema: Ricerca della verità / Indipendenza / Omissione di informazioni importanti / Rettifica

Reclamo accolto nei punti essenziali

Riassunto

Nel novembre 2020 la clinica Hildebrand di Brissago ha inoltrato un reclamo al Consiglio della stampa contro "tio.ch". Il magazine online aveva riferito di un paziente che aveva riacquistato la sua salute dopo l'operazione ed era entrato nella clinica riabilitativa. Qui avrebbe poi contratto il Covid 19 dal suo compagno di stanza. Entrambi all'ingresso in clinica non sarebbero stati sottoposti a test in contrapposizione alla prassi tenuta in altri ospedali ticinesi. La clinica ha fatto valere la sua posizione per cui non sarebbe possibile risalire al luogo del contagio. Il giornalista inoltre non disponeva della necessaria indipendenza visto che la persona in questione è il padre, fatto sottaciuto.

La redazione di "tio.ch" si è difesa dicendo che la ricerca della verità può derivare anche da una fonte diretta, un colloquio privato, e dunque al giornalista non si possono muovere critiche.

Per il Consiglio della stampa sono state violate contemporaneamente diverse norme etiche professionali: sebbene non sia possibile determinare dove il paziente si sia contagiato, l'articolo presenta invece come un fatto che a contagiarlo è stato il compagno di stanza. In questo modo "tio.ch" è contravvenuto all'obbligo di verità. Per il Consiglio della stampa di principio non rappresenta un problema il fatto che i giornalisti riferiscano di un tema che li vede personalmente coinvolti. D'altro canto però visto che è in gioco la loro indipendenza e obiettività, i lettori devono essere informati in modo trasparente. A questo "tio.ch" è venuto meno.

Contatto:

Schweizer Presserat
Conseil suisse de la presse
Consiglio svizzero della stampa
Ursina Wey
Geschäftsführerin/Directrice
Rechtsanwältin
Münzgraben 6
3011 Bern
+41 (0)33 823 12 62
info@presserat.ch
www.presserat.ch

Weitere Storys: Schweizer Presserat - Conseil suisse de la presse - Consiglio svizzero della stampa
Weitere Storys: Schweizer Presserat - Conseil suisse de la presse - Consiglio svizzero della stampa