PRESSEPORTAL Presseportal Logo
Alle Storys
Folgen
Keine Story von Pro Senectute mehr verpassen.

03.01.2022 – 08:30

Pro Senectute

200 000 persone anziane necessitano di supporto per il passaggio alla nuova polizza di versamento

Zurigo (ots)

Le prime nuove polizze di versamento QR vengono già recapitate nelle nostre cassette delle lettere e nel corso di quest'anno andranno a sostituire definitivamente quelle che abbiamo utilizzato finora. La maggior parte della popolazione anziana si trova a proprio agio con le tecnologie digitali, ma ciononostante vi sono ancora circa 200 000 persone anziane che necessitano di assistenza in vista dell'imminente passaggio alla nuova polizza di versamento.

Il 1° ottobre 2022 la nuova polizza di versamento QR sostituirà le attuali polizze di versamento arancioni e rosse. Questo cambiamento potrà generare qualche incertezza tra le persone anziane, poiché un quarto dei pensionati rientra nella categoria dei senior offline. Pertanto sarà necessario fornire assistenza intensiva soprattutto a circa 200 000 persone, in prevalenza di età superiore a 80 anni, che ad esempio potrebbero credere di non essere più in grado di eseguire autonomamente i pagamenti con la nuova polizza di versamento QR.

Molte cose non cambiano

Come finora, tutte le informazioni di pagamento sono riportate anche sulla nuova polizza di versamento, che si può peraltro continuare ad utilizzare pure per pagare agli sportelli postali o con il libretto giallo delle ricevute. La novità è che sulla polizza di versamento è presente un codice QR che può essere scansionato con la fotocamera dello smartphone, del computer o del laptop, in modo tale da non dover più inserire a mano tutti i dati del pagamento nell'e-banking. "Una volta che ci si abitua, i pagamenti risultano più semplici e meno soggetti a errori", afferma Alain Huber, direttore di Pro Senectute Svizzera, incoraggiando la popolazione ad accogliere e sperimentare la novità.

"Il passaggio al mondo digitale è un'opportunità"

Pro Senectute è la maggiore organizzazione svizzera ad assistere le persone anziane in ogni problematica della vita quotidiana, affiancandole anche in caso di dubbi e domande sulla digitalizzazione. Le persone anziane, infatti, non devono rischiare di trovarsi spiazzate in un mondo sempre più digitale e di rimanerne escluse. "Con le giuste informazioni e il giusto supporto nell'utilizzo delle nuove tecnologie, il passaggio al mondo digitale può rappresentare un'opportunità e un vantaggio per tutti", afferma Alain Huber. Questo, però, significa che va dedicata un'attenzione particolare a tutte le persone che non hanno affinità con il mondo online. "Illustriamo a tutti che la nuova polizza di versamento ha sì una veste nuova, ma non presenta grosse differenze nell'utilizzo", aggiunge.

Per qualsiasi domanda sulla nuova polizza di versamento QR è possibile rivolgersi alle nostre 130 rappresentanze locali (cfr. box).

Materiale illustrativo sull'utilizzo della nuova polizza di versamento QR

Siamo la più grande organizzazione svizzera di categoria e di servizi e prestazioni per gli anziani e i loro famigliari e, con il supporto specialistico della piazza finanziaria elvetica, assistiamo le persone anziane nell'utilizzo della nuova polizza di versamento QR. Nelle nostre 130 rappresentanze locali è possibile reperire materiale illustrativo gratuito. Le 24 organizzazioni cantonali e intercantonali di Pro Senectute organizzeranno inoltre eventi informativi gratuiti nel corso dell'anno. In aggiunta abbiamo sensibilizzato sull'argomento la nostra rete di consulenza e l'abbiamo istruita in merito ai cambiamenti relativi alla polizza di versamento, in modo tale che queste informazioni confluiscano nelle 55 000 consulenze condotte ogni anno. Infine abbiamo pubblicato online un filmato esplicativo che può essere d'aiuto anche ai famigliari per spiegare le novità riguardo al processo di versamento. Tutte le informazioni relative al passaggio alla nuova polizza di versamento sono disponibili online: www.prosenectute.ch/it/polizza-di-versamento

Contatto:

Tatjana Kistler, responsabile media Pro Senectute Svizzera, telefono 044 283 89 57, e-mail medien@prosenectute.ch

Weitere Storys: Pro Senectute
Weitere Storys: Pro Senectute