Tous
Suivre
Abonner Pro Senectute

13.03.2020 – 14:00

Pro Senectute

Coronavirus: una telefonata può sollevare il morale

Coronavirus: una telefonata può sollevare il morale
  • Informations
  • Download

Zürich (ots)

In Svizzera, l'emergenza coronavirus si sta aggravando. Tra le categorie a rischio ci sono gli anziani, che per proteggersi sono costretti a trascorrere sempre più tempo in casa. Tuttavia, i contatti sociali sono estremamente importanti per loro. Una possibilità per evitare almeno in parte l'isolamento sociale è la catena telefonica di Pro Senectute.

Stiamo vivendo una situazione eccezionale: il coronavirus rappresenta un rischio enorme per gli anziani, quindi tutti noi abbiamo il dovere di collaborare per proteggere questa fascia della popolazione. Oltre alle norme igieniche stabilite dalla Confederazione, che vanno tassativamente rispettate, anche le raccomandazioni di comportamento dell'Ufficio federale della sanità pubblica contribuiscono in misura determinante a rallentare la diffusione del virus. Le direttive sul "Social Distancing" (distanza sociale) vanno prese molto seriamente: occorre rispettare una distanza di sicurezza ottimale di due metri negli spazi pubblici, evitare assembramenti e limitare temporaneamente i contatti sociali, valutando i rischi che si corrono.

Situazione eccezionale, misure eccezionali

Proprio gli anziani, tuttavia, hanno un particolare bisogno di mantenere i contatti sociali. Per questo Pro Senectute Svizzera raccomanda di utilizzare la catena telefonica, che funziona in base a un'idea semplice e ricorda il passaparola telefonico dei tempi di scuola, per contattarsi a vicenda. I membri della catena si chiamano a turno l'un l'altro una volta la settimana per sapere se tutto va bene e scambiarsi le ultime novità. Così, insieme, possiamo fare un piccolo gesto per contrastare l'isolamento sociale. Maggiori informazioni sulla catena telefonica sono disponibili sul sito www.prosenectute.ch/catene-telefoniche.

Per proteggere le persone anziane, Pro Senectute ha cancellato o ridotto drasticamente il programma dei corsi e sconsiglia ai nonni di accudire i nipoti o di ricevere visite. "Lo so, è dura da accettare", afferma Alain Huber, direttore di Pro Senectute Svizzera, "ma in questo momento la priorità è tutelare la popolazione anziana. Una situazione eccezionale richiede misure eccezionali."

Le 24 organizzazioni cantonali e intercantonali di Pro Senectute valutano la situazione più volte al giorno. «Abbiamo invitato tutti a seguire una linea prudente e ad annullare corsi e altre iniziative in caso di dubbio», prosegue Alain Huber.

Pro Senectute

Pro Senectute è la più grande e importante organizzazione svizzera di categoria e di servizi e prestazioni per gli anziani e i loro famigliari a cui offre un supporto gratuito attraverso oltre 130 centri di consulenza. Con numerose prestazioni e offerte specifiche, 1600 collaboratrici e collaboratori e 18 000 volontarie e volontari, sostiene la popolazione anziana in ogni ambito dell'invecchiamento e della vecchiaia. Circa 700 000 persone pensionate e le loro famiglie usufruiscono delle nostre prestazioni. Pro Senectute possiede la certificazione ZEWO.

www.prosenectute.ch

Contatto:

Pro Senectute Svizzera, Peter Burri Follath, responsabile Marketing e
comunicazione, telefono: 044 283 89 43 oppure 078 624 28 04, e-mail:
medien@prosenectute.ch