PRESSEPORTAL Presseportal Logo
Tous Actualités
Suivre
Abonner Schweizerisches Rotes Kreuz / Croix-Rouge Suisse

21.08.2020 – 09:00

Schweizerisches Rotes Kreuz / Croix-Rouge Suisse

Inondazioni in Bangladesh: la CRS stanzia 500 000 franchi per i soccorsi di emergenza

BernaBerna (ots)

Nel sud dell'Asia è in corso una grave emergenza dovuta a devastanti inondazioni. Un terzo del Bangladesh è sommerso dall'acqua, centinaia di migliaia di abitanti sono stati costretti ad abbandonare i loro villaggi. In questa catastrofe passata quasi inosservata la Croce Rossa Svizzera (CRS) presta soccorsi di emergenza per un ammontare di 500 000 franchi.

In Bangladesh, India e Nepal le inondazioni causate dalle incessanti piogge monsoniche hanno colpito oltre 9,6 milioni di persone, 5 milioni delle quali vivono in Bangladesh. Da fine giugno la situazione non fa che peggiorare, con un terzo del Paese sommerso dalle acque. Tra le aree più colpite si contano anche i distretti di Gaibandha e Naogaon nel nord del Bangladesh, che figurano tra le zone di intervento a lungo termine della CRS.

Intervenire precocemente e limitare i danni

Dall'inizio del monsone la CRS, insieme al team della Mezzaluna Rossa, ha già fornito aiuti economici a più di 4000 famiglie, parte dei quali tramite forecast-based financing, un approccio innovativo che, servendosi di previsioni meteorologiche e analisi del rischio, permette di anticipare le crisi e arginare per tempo l'impatto spesso devastante delle piogge torrenziali. Grazie alle previsioni e con i contributi ricevuti, le famiglie possono provvedere a rinforzare per tempo le loro abitazioni e a ripararle in caso di danni nonché coprire i costi di viveri, medicinali e trasporti.

Una catastrofe in atto

Oltre agli aiuti in denaro, le famiglie che hanno perso tutto a causa delle inondazioni ricevono viveri, acqua potabile e articoli per l'igiene distribuiti dagli oltre 1000 volontari mobilitati dalla Mezzaluna Rossa del Bangladesh per rispondere all'emergenza. Non è da escludere che la crisi peggiori ulteriormente.

Coronavirus: la pandemia aggrava la crisi

Le conseguenze delle inondazioni sono tanto più gravi dal momento che la pandemia di coronavirus ha ridotto drasticamente le entrate di molti abitanti. Al momento numerose famiglie versano in uno stato di miseria ancora più acuta e vivono in condizioni precarie. La situazione attuale obbliga l'introduzione nelle operazioni di soccorso della Croce Rossa di ulteriori misure di protezione e sicurezza che impediscano una più estesa diffusione del coronavirus. Fra queste rientra il rispetto delle regole di distanziamento, che complica non poco la distribuzione dei beni di primo soccorso e l'allestimento degli alloggi d'emergenza.

Pressekontakt:

Katharina Schindler, Comunicazione Cooperazione internazionale, Tel. 058 400 43 41 / 076 309 43 71, katharina.schindler@redcross.ch