Tous Actualités
Suivre
Abonner Caritas Schweiz / Caritas Suisse

28.01.2020 – 09:58

Caritas Schweiz / Caritas Suisse

Ultime cifre dell'Ufficio federale di statistica (UST) sulla povertà in Svizzera
Il tasso di povertà resta elevato - forte aumento della povertà infantile

Luzern (ots)

In Svizzera 660 000 persone, ossia il 7,9 per cento della popolazione, vivono in condizioni di povertà. In base alle cifre per il 2018 pubblicate oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) la situazione continua a essere tesa. Dopo aver registrato per anni costanti aumenti, il tasso di povertà si è fermato ai livelli elevati dell'anno precedente. Particolarmente preoccupante è il forte aumento della povertà infantile. Caritas sollecita Confederazione, Cantoni e Comuni a combattere la povertà in modo coerente e deciso.

In Svizzera il numero di persone povere continua ad aumentare sin dal 2014 ed ha raggiunto un nuovo livello massimo nel 2017. Nonostante la crescita economica e il tasso di disoccupazione ai minimi storici, nel 2018 non si è riusciti a ridurre la povertà. Nel 2018 660 000 persone, di cui 144 000 bambini, versavano in condizioni di povertà reddituale. Il tasso di povertà infantile è quindi aumentato notevolmente, passando dal 6,9 per cento dell'anno precedente all'attuale 9,6 per cento. Il rischio di povertà continua a essere più elevato per le economie domestiche monoparentali, le persone che vivono sole e quelle senza formazione scolastica post-obbligatoria. 133 000 persone adulte nel 2018 erano colpite dalla povertà reddituale benché avessero un lavoro. Molte di loro non guadagnano abbastanza per garantire la propria sussistenza.

La povertà è tutt'altro che un fenomeno marginale

Gli sviluppi degli ultimi anni dimostrano che la povertà non si dissolve soltanto perché l'economia va bene. Anzi: in Svizzera, dove la povertà, in particolare anche quella infantile, continua a essere la sfida socio-politica più importante e richiede azioni decise, il problema è di carattere strutturale. Con la sottoscrizione dell'agenda 2030 il Consiglio federale si è impegnato almeno a dimezzare la povertà in Svizzera entro il 2030. Per raggiungere detto obiettivo servono urgenti interventi per la lotta efficace contro la povertà e una strategia comune di Confederazione, Cantoni e Comuni. Si tratta in particolare di garantire la sussistenza e la partecipazione sociale per tutte le persone in Svizzera, di creare possibilità di formazione per tutti e di migliorare la conciliabilità tra famiglia e lavoro. Soprattutto non è tollerabile che un numero così elevato di bambini in Svizzera cresca in condizioni di povertà.

Contatto:

Informazioni per i media
Per maggiori ragguagli potete rivolgervi ad Aline Masé, ufficio
Politica sociale, chiamando il numero telefonico 041 419 23 37 oppure
scrivendo un'e-mail ad amase@caritas.ch.