Tous Actualités
Suivre
Abonner NEXPO - die neue Expo / NEXPO - la nouvelle Expo / NEXPO - la nuova Expo

13.09.2020 – 10:14

NEXPO - die neue Expo / NEXPO - la nouvelle Expo / NEXPO - la nuova Expo

La NEXPO avvia la fase di consolidamento 2020-2022

Berna (ots)

L'associazione "NEXPO - la nuova EXPO" ha lanciato ufficialmente a Berna la prossima fase del progetto in vista dell'esposizione nazionale del 2028. Con la fase di consolidamento, che prenderà il via nel mese di ottobre 2020, la NEXPO si concentrerà sulla partecipazione della popolazione e sul processo politico: l'obiettivo del prossimo step è la candidatura ufficiale presso la Confederazione. Sono inoltre disponibili i primi risultati del sondaggio NEXPLORER, recentemente avviato con successo.

Nella giornata di ieri, sabato 12 settembre 2020, i rappresentanti della NEXPO (tra cui si annoverano ora ben 17 città) si sono riuniti a Berna per dare il via alla fase di consolidamento della futura esposizione nazionale. Durante il "Point de presse" a margine dell'incontro, tenutosi presso la Berner Generationenhaus, il sindaco di Zurigo Corine Mauch, quello di Berna Alec von Graffenried e quello di Ginevra Sami Kanaan hanno fatto il punto sull'avanzamento dei lavori e sul prossimo step. Le autrici e gli autori hanno parlato dei progetti NEXPO e presentato i risultati intermedi del sondaggio NEXPLORER.

Coinvolgimento della popolazione

Dal punto di vista del contenuto, il fulcro della prossima fase della NEXPO sarà lo sviluppo di una piattaforma progettuale partecipativa. La popolazione dell'intero territorio svizzero sarà chiamata ad apportare, a discutere e ad attuare idee sulle tematiche dell'innovazione, della partecipazione e dello spazio vitale. In questo modo, la NEXPO persegue l'obiettivo di identificare nuovi potenziali punti di riferimento negli stili di vita della Svizzera, di renderli esperibili e di farli diventare elementi culminanti nel 2028.

Un nuovo management per una candidatura di successo presso la Confederazione

Oltre che allo sviluppo ulteriore dei contenuti, la fase di consolidamento sarà sostanzialmente dedicata a una futura candidatura presso la Confederazione. Nei prossimi due anni si deciderà se il Consiglio federale sosterrà la NEXPO come nuova esposizione nazionale. Anche se il processo è ancora da definire, l'associazione si sta riorganizzando a tale scopo e ha deciso di assumere due nuove figure alla guida della direzione artistica e commerciale. Il bando è già stato pubblicato e scadrà a inizio ottobre: www.nexpo.ch/it/jobs

Dichiarazioni, temi centrali delle città fondatrici e prime iniziative della NEXPO

La NEXPO intende fungere da catalizzatore di temi, desideri e sfide sociali di rilievo per il futuro della Svizzera. Le dieci città fondatrici perseguono congiuntamente alcuni temi centrali sia individuali sia collettivi e sottolineano le proprie motivazioni di adesione alla NEXPO con dichiarazioni attuali. Con "Smart Inter-City", un'iniziativa della città di Basilea nell'ambito della NEXPO, si è potuto definire un primo progetto pilota di digitalizzazione che coinvolge tutte le città aderenti alla NEXPO.

Insieme alle scuole universitarie OST di Rapperswil ed HEPIA di Ginevra, la NEXPO ha già realizzato il progetto pilota "Nature urbaine". Il progetto si immerge negli spazi vitali ed esplora mondi urbani futuri. "Nature urbaine" dà voce in modo esemplare ai giovani architetti e alle giovani architette del paesaggio del futuro, oltre a promuovere il dialogo tra le regioni.

Lo spazio vitale è al centro anche del progetto "bottom-up" "Vallée Archipel". Questa iniziativa dello studio di architettura mijong di Sion e Zurigo punta a sviluppare una nuova narrazione collettiva insieme alla popolazione residente nei 144 Comuni lungo i 160 chilometri della Valle del Rodano. La questione della convivenza e dei valori condivisi di domani induce a uno sguardo collettivo verso il futuro.

Avvio di successo del sondaggio NEXPLORER

Cosa contraddistingue la Svizzera? Quali valori tengono unita la nazione? Il sondaggio sui valori NEXPLORER, avviato il 1° agosto 2020, sta suscitando un grandissimo interesse. Nel corso delle prime settimane hanno già partecipato più di 2500 persone di tutte le parti del Paese. Iniziano pertanto a delinearsi le prime interessanti tendenze: dall'analisi dei dati finora raccolti, si evince tra l'altro che nell'anno della pandemia di coronavirus le svizzere e gli svizzeri desiderano per il proprio Paese soprattutto sicurezza e stabilità (65%), ma anche equità e solidarietà (55%).

Dalle risposte alle oltre cinquanta domande di NEXPLORER, tutti i partecipanti ricavano una croce svizzera personalizzata, i cui quattro bracci tendono tra altrettanti poli: "Qui", "Là", "Io" e "Noi". La croce personalizzata è una sorta di bussola dei propri valori quotidiani. L'analisi dei gruppi demografici mostra che il senso del "Noi" non scompare passando dalla generazione più anziana a quella più giovane, ma semplicemente cambia: per i più anziani sono la fedeltà e il senso di comunità a essere in primo piano, mentre per i più giovani il "Noi" è più orientato al valore dell'uguaglianza. Potere e libertà costituiscono il polo dell'"Io".

Se gli intervistati che vivono in campagna sono più legati alla dimensione del "Qui", quelli residenti in città propendono maggiormente per il polo del "Là". Tra i due sessi emerge soprattutto un contrasto: il legame con la natura è decisamente più forte nelle donne intervistate che negli uomini. Tuttavia, è altrettanto evidente che nel complesso le croci svizzere di tutti i gruppi analizzati presentano molte più affinità che differenze. Questo dimostra che, nonostante tutte le diversità, le prospettive sulla Svizzera e sui suoi valori sono alquanto omogenee.

NEXPLORER non è semplicemente un sondaggio ma è, come la NEXPO, un processo che invita a un confronto costante con i propri valori. Questo consente di ricavare informazioni sempre più accurate sulle idee, sui desideri e sui sogni della popolazione svizzera.

In breve: la NEXPO ha preso la direzione giusta! Con la fase di consolidamento, che inizierà il 1° ottobre, si procederà ad ampliare e promuovere ulteriormente i progetti interessati.

NEXPO - la nuova Expo

L'iniziativa promossa dalle dieci maggiori città svizzere per una nuova esposizione nazionale si chiama NEXPO - la nuova Expo, perché assume una forma totalmente inedita: sarà sostenibile, orientata al futuro, decentralizzata e diffusa su tutto il territorio svizzero.

Nei prossimi anni, gli abitanti della Svizzera svilupperanno sulla piattaforma digitale NEXPO nuove idee e nuovi progetti di convivenza nell'era della globalizzazione, della digitalizzazione, del cambiamento climatico e della migrazione.

Nel 2028, l'anno culmine, i progetti NEXPO potranno essere vissuti e sperimentati in tutta la Svizzera. I migliori saranno decretati nuovi punti di riferimento della Svizzera del XXI secolo e saranno destinati a durare nel tempo.

La NEXPO intende essere un'esposizione nazionale che invita tutti a partecipare e a contribuire.

Contatto:

Contatto per i media: Rea Eggli, media@nexpo.ch, +41 79 667 79 22

Prima analisi puntuale di NEXPLORER del 12 settembre 2020: https://www.nexpo.ch/it/media/

Maggiori informazioni sulle dichiarazioni delle città e sulle prime iniziative della NEXPO sono disponibili nella cartella stampa del "Point de presse" del 12 settembre 2020: https://bit.ly/2ZnAytO

Materiale visivo e informazioni generali: https://www.nexpo.ch/it/media

Maggiori informazioni sono disponibili sul nostro sito web: https://www.nexpo.ch/it


Associazione NEXPO - la nuova Expo
c/o Unione delle città svizzere
Monbijoustrasse 8
Casella postale
3001 Berna

info@nexpo.ch
www.nexpo.ch

Plus de actualités: NEXPO - die neue Expo / NEXPO - la nouvelle Expo / NEXPO - la nuova Expo
Plus de actualités: NEXPO - die neue Expo / NEXPO - la nouvelle Expo / NEXPO - la nuova Expo