Tous
Suivre
Abonner SBV Schweiz. Baumeisterverband

25.02.2020 – 08:55

SBV Schweiz. Baumeisterverband

Società degli Impresari-Costruttori: Inchiesta trimestrale
indice costruzioni:

Zurigo (ots)

Il fatturato del settore principale della costruzione nel 2019 è stato pari a 20.7 miliardi di franchi. Il settore dell'edilizia ha aumentato le proprie entrate, mentre il settore del genio civile ha mantenuto il suo buon livello. Ciononostante, il fatturato dell'ultimo trimestre dell'anno non ha raggiunto le aspettative e anche per il nuovo anno la Società Svizzera degli Impresari-Costruttori si aspetta un inizio contenuto. A medio termine la politica monetaria meno rigida e la ripresa dell'economia svizzera dovrebbero dare un nuovo impulso al settore principale della costruzione. Ciò è quanto risulta dall'inchiesta trimestrale della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC), come pure dall'indice costruzioni pubblicato dal Credit Suisse insieme alla SSIC. Il rendimento del settore principale della costruzione rimane insoddisfacente.

2019 positivo grazie all'edilizia

Il settore dell'edilizia (fatturato di 10,6 miliardi di CHF, + 6,9%) ha registrato nel complesso uno sviluppo positivo nel 2019. Rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente, in tutti i settori dell'edilizia - residenziale, commerciale ed edilizia pubblica - si è riusciti ad aumentare il fatturato. Il genio civile ha mantenuto quasi esattamente il suo buon livello di 10.0 miliardi di franchi. L'andamento negativo del fatturato nel settore del genio civile privato è stato compensato da aumenti nel settore del genio civile pubblico.

L'ultimo trimestre del 2019 è risultato piuttosto debole

Soprattutto i mesi estivi sono stati molto positivi per il settore principale della costruzione. Per poter eseguire i molti lavori in base agli ordini ricevuti, gli impresari costruttori hanno assunto molti ulteriori dipendenti a tempo indeterminato. Nel frattempo, il volume di lavoro si è leggermente ridotto. Nel quarto trimestre del 2019 è stato realizzato un fatturato di 5 miliardi di CHF, con un lieve calo di circa -3% rispetto all'ultimo trimestre del 2018. Il settore delle costruzioni commerciali, prima forte, è stato influenzato dalla difficile situazione economica mondiale e il fatturato e le ordinazioni ricevute sono diminuiti in modo significativo. Inoltre, l'edilizia residenziale ha superato il suo apice.

Prospettive: modeste a breve termine, positive a medio termine

La SSIC ipotizza che nel primo trimestre del 2020 il fatturato sarà leggermente inferiore, di -0,7%, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Tuttavia, si prevede che la situazione economica globale si riprenderà nel corso del 2020. I tassi di interesse rimarranno molto bassi. Ciò dovrebbe sostenere nel corso dell'anno la crescita economica svizzera in generale e la congiuntura edilizia in particolare. Di conseguenza, la Società Svizzera degli Impresari-Costruttori prevede che anche quest'anno il settore principale della costruzione realizzerà un fatturato di almeno 20 miliardi di franchi. Tuttavia, la concorrenza resterà molto agguerrita e non si prevedono elevati margini di profitto.

   Ai seguenti link sono illustrate le valutazioni dettagliate:
   - Inchiesta trimestrale: http://ots.ch/mn9F3D
   - Indice costruzioni: http://ots.ch/RLIelL 

Contatto:

Bernhard Salzmann, responsabile Politica + comunicazione SSIC
Tel.: +41/78/762'45'31
E-Mail: bsalzmann@baumeister.ch

Matthias Engel, portavoce SSIC
Tel.: +41/78/720'90'50
E-Mail: mengel@baumeister.ch

Fabian Waltert, Credit Suisse, Swiss Real Estate Economics
Tel.: +41/44/333'25'57
E-Mail: fabian.waltert@credit-suisse.com