SBV Schweiz. Baumeisterverband

Società Svizzera degli Impresari-Costruttori: Negoziati CNM/PEAN - Le delegazioni negoziali presenteranno la soluzione agli organi decisionali

Zurigo (ots) - Dopo lunghe e intensive trattative, la Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC), nonché i sindacati Unia e Syna si sono messi d'accordo oggi a Zurigo su una proposta comune in vista di un nuovo Contratto nazionale mantello per l'edilizia principale (CNM), la garanzia del pensionamento a 60 anni e su aumenti salariali per i due prossimi anni. Le assemblee dei delegati delle parti contraenti prenderanno ancora in dicembre la decisione definitiva sul risultato dei negoziati.

Le delegazioni della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC), nonché dei sindacati Unia e Syna hanno raggiunto un'intesa oggi per una soluzione nel CNM e per il pensionamento anticipato a 60 anni.

La soluzione comporta le misure già negoziate nel corso di questo autunno per risanare la Fondazione FAR. Il Contratto nazionale mantello (CNM) è stato concluso per quattro anni con determinati miglioramenti per entrambe le parti. Il risultato dei negoziati prevede un aumento generale dei salari effettivi e dei salari minimi pari a fr. 80.- sia per il 2019 che per il 2020.

Da parte degli impresari costruttori spetta all'assemblea dei delegati - quale organo supremo - prendere la decisione definitiva sulle soluzioni negoziate. Un'assemblea straordinaria dei delegati si terrà il 19 dicembre 2018. Il nuovo CNM dovrebbe entrare in vigore il 1° gennaio 2019.

Contatto:

Flavio Torti, membro della delegazione negoziale della SSIC e membro
del comitato centrale della SSIC,
Mobile: +41/79/356'33'54
E-Mail: flavio.torti@torti-sa.ch

Bernhard Salzmann, vice-direttore SSIC
Mobile: +41/78/762'45'31
E-Mail: bsalzmann@baumeister.ch



Plus de communiques: SBV Schweiz. Baumeisterverband

Ces informations peuvent également vous intéresser: