Tous Actualités
Suivre
Abonner homegate AG

07.10.2020 – 09:00

homegate AG

Quasi due quinti dei ticinesi desidera vivere in campagna o in una piccola città con l'avanzare dell'età

Quasi due quinti dei ticinesi desidera vivere in campagna o in una piccola città con l'avanzare dell'età
  • Informations
  • Download

Un document

Zurigo (ots)

Due quinti degli svizzeri desidera rimanere nella propria casa o nel proprio appartamento attuali con l'avanzare dell'età. Solo il 14% si immagina un'abitazione corredata da servizi quali personale di cura e assistenza o simili. Il 38% dei ticinesi preferirebbe trasferirsi in campagna e il 36% prediligerebbe una città di dimensioni ridotte. Negli anni, acquistano rilevanza specialmente una buona infrastruttura, una rete di trasporto pubblico efficiente e sufficiente garanzia della sfera privata. Sono questi i risultati di un attuale sondaggio condotto da homegate.ch sul tema dell'abitare.

La situazione abitativa influisce enormemente sul benessere e sulla sensazione di felicità delle persone. Oggigiorno, l'offerta di soluzioni abitative adatte alla vecchiaia è molto variegata: si spazia infatti da appartamenti con e senza assistenza, case di riposo o persino unità abitative condivise da più anziani. Ogni soluzione abitativa ha i suoi vantaggi e svantaggi. Il sondaggio rappresentativo condotto da homegate.ch, il maggior marketplace immobiliare della Svizzera, ha analizzato i desideri degli svizzeri man mano che gli anni passano.

Pensione nelle proprie quattro mura domestiche

Con l'avanzare dell'età, le persone trascorrono sempre più tempo nella loro casa. Il 40% degli svizzeri desidera così rimanere a casa propria anche durante l'età senile, percentuale che corrisponde a oltre un terzo dei ticinesi. Il 9% sarebbe disposto anche ad accettare soluzioni come quartieri appositamente dedicati agli anziani e dotati delle necessarie infrastrutture. Il 15% degli svizzeri occidentali e il 14% degli svizzeri tedeschi potrebbe inoltre concepire l'idea di risiedere in un appartamento con servizi quali pulizie e pasti oppure assistenza. Si è quindi concluso il periodo della classica casa di riposo per i ticinesi, gli svizzeri tedeschi e gli svizzeri romandi.

Sono in particolar modo gli uomini (46%) che preferiscono vivere a casa propria. Al contrario, una donna su dodici ha palesato l'interesse a condividere un'abitazione con altri anziani. È possibile inoltre denotare differenze anche a seconda della fascia d'età: il 62% degli intervistati al di sopra dei 55 anni, infatti, afferma con convinzione di voler rimanere nel proprio domicilio attuale, mentre il 17% degli intervistati più giovani (da 14 a 34 anni) ritiene una dotazione conforme all'età senile particolarmente importante e sarebbe disposto a trasferirsi in un appartamento per anziani o in quartiere apposito.

Risiedere in campagna o in una piccola città

Con l'età cambiano anche le esigenze. La soluzione abitativa influisce enormemente sulla qualità di vita: con la pensione, il 38% dei ticinesi desidera trasferirsi in una città di modeste dimensioni e il 36% vorrebbe andare in campagna. Solo il 4% non disdegnerebbe vivere in una metropoli. Al contrario, ben il 22% dei ticinesi vorrebbe risiedere all'estero durante l'età senile, un dato superiore alla media svizzera. I cugini romandi, infatti, ammontano al 10%, mentre i tedeschi svizzeri solo al 9%. Nel contesto del desiderio di risiedere all'estero, il 63% dei ticinesi vorrebbe spiagge e sole del Mediterraneo non solo durante le vacanze, ma anche durante il pensionamento. Oltre un quinto sogna addirittura di trasferirsi definitivamente con l'età nell'Europa dell'Est, e l'11% vorrebbe vivere in Asia. Anche quasi la metà degli svizzeri romandi preferirebbe risiedere in un appartamento ubicato in una piccola città, mentre la metà degli svizzeri tedeschi preferirebbe trascorrere la vecchiaia in campagna.

Una buona infrastruttura e ottimi collegamenti con i mezzi pubblici

Chi ha già affrontato la questione della soluzione abitativa ideale con l'età, si concentra in primo luogo su una buona infrastruttura per raggiungere negozi e medici (il 65%), su un buon collegamento con i mezzi pubblici (59%), sulla necessaria sfera privata (54%) e su una zona tranquilla e residenziale (54%-52%).

Il contatto con altre persone gioca un ruolo particolarmente rilevante nelle economie domestiche con bambini (55%), mentre il 57% di chi vive solo accorda priorità a un ascensore. Pertanto, anche brevi distanze e la possibilità di dedicarsi senza intoppi alla casa e all'appartamento sono fattori decisamente rilevanti. I professionisti del settore immobiliare possono trarre notevoli vantaggi da un portafoglio comprendente soluzioni adatte all'età avanzata, mettendo in evidenza gli aspetti sopracitati.

Il sondaggio rappresentativo condotto fra persone di età superiore a 55 anni evidenzia inoltre che solo la metà vorrebbe ricevere aiuto in caso di necessità. Mantenere la propria indipendenza è quindi un desiderio importante anche durante l'età avanzata.

Concezione dello studio

Lo studio rappresentativo comprende un sondaggio online svolto fra le persone residenti in Svizzera. Sono stati intervistati 1821 cittadini di età compresa fra i 18 e i 74 anni nelle regioni linguistiche tedesca, francese e italiana. Sono state considerate informazioni quali sesso, età, professione, istruzione, "regular usership" su Internet e regione linguistica, in conformità alla MA Strategy 2019.

Chi è Homegate SA

Homegate SA è stata fondata nel 2001 ed è divenuta la principale realtà aziendale digitale sul mercato immobiliare svizzero. Con oltre 9 milioni di visite al mese nonché oltre 110'000 annunci immobiliari attualmente presenti, homegate.ch è leader indiscusso fra i portali immobiliari svizzeri. Presso la sede aziendale di Zurigo e gli uffici di Losanna, Homegate SA occupa oltre 125 collaboratori. Homegate SA è parte di TX Markets (tx.markets).

Contatto:

Contatto per i media
Homegate SA
Melaney Zaubek
044 711 86 41
melaney.zaubek@homegate.ch