PRESSEPORTAL Presseportal Logo
Alle Storys
Folgen
Keine Story von Swissmechanic Schweiz mehr verpassen.

26.08.2021 – 10:06

Swissmechanic Schweiz

Il settore MEM è all’inizio di un boom post crisi

Il settore MEM è all’inizio di un boom post crisi
  • Bild-Infos
  • Download

2 Dokumente

Comunicato stampa

Weinfelden, 26 agosto 2021

Il barometro economico di Swissmechanic di agosto 2021: retrospettiva – situazione attuale – prospettiva

Il settore MEM è all’inizio di un boom post crisi

A luglio, per la prima volta da due anni, la maggioranza delle PMI intervistate nel settore MEM ha valutato positivamente il clima imprenditoriale. La maggior parte degli indicatori esaminati, dagli ordini alle vendite e allo sfruttamento delle capacità produttive, confermano una tendenza espansiva. La svolta è stata raggiunta anche in termini di margini e di posti di lavoro. La sfida principale risiede ora nella catena di approvvigionamento: il punto dolente riguarda disponibilità, tempi di consegna e prezzi dei semilavorati.

Il settore MEM è all’inizio di un boom dopo crisi. È quando emerge dall’ultimo sondaggio trimestrale delle aziende associate a Swissmechanic. Dopo due anni in rosso, a luglio 2021 l’indice del barometro economico di Swissmechanic è tornato in verde. La grande maggioranza (75%) delle aziende associate a Swissmechanic intervistate valuta infatti ora la situazione come (piuttosto o molto) favorevole. Nell’aprile di quest’anno questa prospettiva era condivisa da meno della metà (46%) delle aziende.

PMI MEM in fase di espansione

La ripresa del settore MEM ha continuato a prendere slancio nel secondo trimestre del 2021: i nuovi ordini e le vendite sono aumentati notevolmente rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno (2° trimestre 2020), ciò che va in parte ricondotto al forte crollo dell’anno precedente. Lo stesso vale per le esportazioni MEM, aumentate a ritmo record. Nel secondo trimestre si delinea un cambiamento di tendenza anche a livello dei margini e del personale. A luglio 2021 lo sfruttamento delle capacità è cresciuto al 92% ed è pertanto più elevato del valore antecedente l’inizio della pandemia.

Problemi con le catene di approvvigionamento

Le principali preoccupazioni, prima ancora della carenza di ordini, sono i problemi legati alla catena di approvvigionamento e alle carenze di manodopera. Nella catena di approvvigionamento, i principali problemi sono la disponibilità, i tempi di consegna e i prezzi delle materie prime (ad esempio i metalli) e dei semilavorati (ad esempio i microchip). La carenza di semilavorati è principalmente un sintomo della corsa (globale) al recupero e del cambiamento dei modelli di consumo e di produzione. La spinta verso la digitalizzazione provocata dalla pandemia ha ad esempio giocato un ruolo significativo nella carenza di microchip.

Un'eccessiva regolamentazione e un volume smisurato di norme mettono in pericolo la piazza produttiva elvetica

Nonostante i problemi nel settore della catena di approvvigionamento, l’attuale crescita del settore MEM dovrebbe continuare quest’anno e il prossimo. Affinché le PMI MEM possano raggiungere un percorso di crescita (strutturale) più elevato e stabile, occorre migliorarne le condizioni. È ciò a cui si sta adoperando Swissmechanic a Berna. Le numerose regolamentazioni e un volume smisurato di paragrafi legislativi limitano sempre più l’iniziativa personale e l’imprenditorialità e rallentano la produttività e la competitività delle imprese, ciò che incide negativamente sull’innovazione e sui posti di lavoro. La piazza economica elvetica Svizzera sta continuamente perdendo di attrattiva. Non si deve permettere che questo accada. Pertanto Swissmechanic sostiene l’introduzione di un freno normativo e di tutte le misure che contribuiscono ad alleggerire le imprese dai costi normativi, a beneficio della piazza produttiva elvetica e pertanto dell’intera società.

Per ulteriori informazioni:

SWISSMECHANIC è l'organizzazione padronale leader delle PMI nel settore MEM. Le 1400 aziende associate occupano oltre 70 000 collaboratrici e collaboratori, di cui 6000 apprendisti e generano un fatturato annuo di circa 15 miliardi di franchi svizzeri. L’associazione è suddivisa in 15 sezioni regionali e in un’organizzazione di categoria.

SWISSMECHANIC Svizzera  
Felsenstrasse 6    
8570 Weinfelden    
Tel. 071 626 28 00    
   kommunikation@swissmechanic.chinfo@swissmechanic.ch"/>