PRESSEPORTAL Presseportal Logo
Alle Storys
Folgen
Keine Story von comparis.ch AG mehr verpassen.

08.07.2021 – 12:21

comparis.ch AG

Comunicato stampa: Il sito web di Comparis è stato attaccato

Comunicato stampa

Attacco ransomware

Il sito web di Comparis è stato attaccato

Comparis ha subito un cosiddetto attacco ransomware, che ha bloccato alcuni sistemi informatici incluso il sito web comparis.ch. In alcuni casi, l’infrastruttura è stata consapevolmente disattivata per motivi di sicurezza. Comparis lavora intensamente insieme ai suoi partner di cybersicurezza per trovare una soluzione. Stando alle informazioni attualmente disponibili i dati dei clienti non sono interessati dall’incidente. Siamo spiacenti per i disagi derivanti dall’attacco.

Zurigo, 8 luglio 2021 – Mercoledì mattina sono stati bloccati vari sistemi informatici di Comparis, per cui non è possibile nemmeno aprire il sito web comparis.ch. La causa è un cosiddetto attacco ransomware. Comparis sta lavorando intensamente per trovare una soluzione insieme a specialisti interni ed esterni in materia di cybersicurezza. Allo stato attuale, prevediamo che nel corso della giornata comparis.ch sarà nuovamente online.

Anche la reperibilità tramite e-mail e hotline clienti potrebbe essere limitata. In questo caso si tratta di una decisione consapevole, volta a bloccare possibili accessi al sistema.

Stando alle informazioni attualmente disponibili, i dati dei clienti non sono interessati dall’attacco. Non appena avremo novità al riguardo, provvederemo a comunicarle. Chiediamo scusa per i disagi derivanti dall’attacco.

Maggiori informazioni:
Michael Kuhn
sostituto portavoce
e-mail: media@comparis.ch
comparis.ch
Chi è comparis.ch
Con oltre 80 milioni di visite all’anno, comparis.ch è uno dei siti web svizzeri più utilizzati. L’azienda confronta tariffe e prestazioni di casse malati, assicurazioni, banche e gestori di telefonia e presenta la più grande offerta online di auto e immobili in Svizzera. Grazie ad ampi confronti e valutazioni esaustive, Comparis porta trasparenza sul mercato, rafforzando così il potere decisionale dei consumatori. Fondata nel 1996 dall’economista Richard Eisler, l’impresa con sede a Zurigo oggi conta circa 200 dipendenti.