Pro Senectute

Riforma della previdenza per la vecchiaia 2020: un sensato pacchetto integrale

Zürich (ots) - Già nel 1917 Pro Senectute si era impegnata per una soluzione statale della previdenza-vecchiaia e nel 1947 ha partecipato attivamente alla creazione dell'AVS. Oggi la maggiore organizzazione specializzata attiva a favore delle persone anziane in Svizzera appoggia la riforma della previdenza-vecchiaia che il Consiglio federale auspica. La proposta di revisione congiunta dell'AVS e della LPP mira a un obiettivo chiaro ed è equilibrata sul piano sociale. Il disegno di legge è un pacchetto integrale che va trattato nel suo insieme.

La riforma proposta mira a giusta ragione a mantenere il livello delle prestazioni senza spazi di manovra verso il basso alfine di garantire un sufficiente finanziamento a lungo termine del 1. e del 2. pilastro nonché per permetterne un flessibile adeguamento alle mutate condizioni-quadro. Pro Senectute dà la sua disponibilità all'armonizzazione a 65 anni dell'età di riferimento per le donne e gli uomini, chiede tuttavia l'adeguamento delle condizioni-quadro, segnatamente miglioramenti effettivi e rapidi della parità di salario per lavori di pari valore e la compatibilità tra famiglia e professione. Pro Senectute rifiuta un innalzamento generalizzato dell'età di pensionamento mentre giudica positivamente la prevista flessibilizzazione, in particolare per mezzo dell'introduzione di rendite parziali.

Nella previdenza professionale il tasso di conversione dev'essere adattato all'allungamento della speranza di vita e alle meno favorevoli opportunità d'investimento dei capitali. Pro Senectute raccomanda però di agire in modo oculato e esige misure di compensazione in caso di eventuali decurtamenti delle rendite. Vista l'evoluzione demografica, non contesta la necessità a medio termine di un finanziamento supplementare dell'AVS. Per Pro Senectute la proposta del Consiglio federale di innalzare a tale scopo la tassa sul valore aggiunto (IVA) è giusta e considera tutte le generazioni. Pro Senectute deplora invece che nella riforma proposta dal Consiglio federale continuino a mancare disposizioni limitanti il prelievo di capitali del secondo pilastro. In quest'ambito sarà pertanto necessario ottimizzare il disegno di legge.

Pro Senectute appella a tutti gli attori politici ed economici affinché si schierino a favore degli interessi degli assicurati. La previdenza per la vecchiaia 2020 merita il pieno appoggio di tutte le forze responsabili del nostro Paese. Per questo motivo Pro Senectute si impegnerà a fondo per la buona riuscita di questo importante pacchetto globale di riforme.

Contatto:

Pro Senectute Svizzera
Peter Burri Follath, responsabile Marketing e comunicazione
Telefono 044 283 89 43, email medien@pro-senectute.ch
www.pro-senectute.ch/medien


Plus de communiques: Pro Senectute

Ces informations peuvent également vous intéresser: