Eidg. Finanz Departement (EFD)

Aumento dell'imposta sulle sigarette, sulla carta da sigarette e sul tabacco trinciato

Berna (ots) - 01 ott 2004 (DFF) Al più tardi il 1° dicembre 2004 il prezzo delle sigarette aumenterà di 50 centesimi al pacchetto. Il Consiglio federale ha parimenti maggiorato l'imposta sul tabacco applicabile alla carta da sigarette e al tabacco trinciato. L'incremento dell'imposta sul tabacco (senza IVA), già annunciato in data 5 marzo, comporterà maggiori entrate, pari a 270 - 320 milioni di franchi all'anno. Il ricavato proveniente dall'imposizione del tabacco serve esclusivamente a cofinanziare l'AVS/AI. Nel 2003 esso ammontava a 1,75 miliardi di franchi circa. L'aumento dell'imposta entra in vigore questo venerdì. Esso comporta un aumento di prezzo, IVA compresa, pari a 50 centesimi al pacchetto. Il prezzo di vendita al dettaglio delle marche più vendute in Svizzera passa quindi da fr. 5.30 a fr. 5.80 al pacchetto. I produttori e gli importatori beneficiano tuttavia di un ordinamento transitorio di due mesi, cosicché i consumatori percepiranno l'aumento al più tardi dal 1° dicembre 2004. Con l'imposta sul valore aggiunto, le maggiori entrate ammonteranno a 300 - 350 milioni di franchi all'anno. Con effetto al 1° ottobre 2004 il Consiglio federale ha aumentato anche l'imposta sulla carta da sigarette, da 1,2 a 1,5 centesimi al pezzo. Le fascette per la carta da sigarette acquistate presso l'amministrazione delle dogane prima del 1° ottobre 2004 restano valide sino al 31 dicembre 2004. Infine, a decorrere dal 1° ottobre 2004 il Consiglio federale ha parimenti maggiorato del 10 per cento le aliquote d'imposta sul tabacco trinciato. Informazioni per i giornalisti: Andreas Kehrli, Direzione generale delle dogane, tel. 031 322 66 12 Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna http://www.dff.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: