Eidg. Departement des Innern (EDI)

Revisione del diritto in materia di derrate alimentari : adeguamento al diritto comunitario e maggiore chiarezza

      (ots) - Il Consiglio federale ha approvato un pacchetto di
revisione sul recepimento della normativa europea in materia di
igiene. Le nuove disposizioni entreranno in vigore il 1° gennaio
2006 sia per gli Stati membri dell'UE sia per gli Stati terzi che
intendono esportare derrate alimentari verso l'Unione europea. Per
non ostacolare o addirittura impedire le esportazioni dalla Svizzera
all'UE dopo tale data, è stato necessario adeguare la normativa
svizzera (34 ordinanze in tutto) che, nel contempo, è stata
ristrutturata. La revisione pone le basi per agevolare il commercio
tra la Svizzera e l'Unione europea nel settore delle derrate
alimentari d'origine animale. Oltre a ciò, costituisce un contributo
importante alla sicurezza degli alimenti in Svizzera.

    La revisione di questo vasto pacchetto si articola in tre parti:

    1. Recepimento della normativa europea in materia di igiene delle derrate alimentari Gli Uffici federali della sanità pubblica (UFSP), dell'agricoltura (UFAG) e di veterinaria (UFV) hanno preparato congiuntamente il progetto di revisione del diritto svizzero in materia di derrate alimentari e di agricoltura. La revisione si prefiggeva di conseguire la cosiddetta equivalenza delle legislazioni nel settore delle derrate alimentari d'origine animale. Si trattava di porre le basi per ampliare l'accordo di equivalenza con l'Unione europea in questo settore. In futuro cadranno parecchi ostacoli al commercio e si potrà fruire di un accesso agevolato al mercato europeo; l'attuale equivalenza nel settore del latte e dei prodotti del latte continuerà a valere. Con l'introduzione delle nuove disposizioni sulla tracciabilità, le derrate saranno ancora più sicure - un vantaggio concreto per i consumatori. Per le imprese che già in passato producevano a norma di legge non vi saranno costi aggiuntivi. Oltretutto, stando ai risultati dell'analisi dell'impatto della regolamentazione, la revisione avrà effetti positivi sull'economia svizzera.

    I nuovi regolamenti comunitari disciplinano numerosi ambiti già contemplati nel diritto svizzero in materia di derrate alimentari e di alimenti per animali: ora vi figura anche la produzione agricola. I requisiti di sicurezza vigenti in Svizzera per le derrate alimentari e i prodotti per l'alimentazione animale sono già conformi a quelli richiesti nello spazio europeo. Alcuni adeguamenti del diritto vigente, tuttavia, erano necessari soprattutto nei seguenti settori:

    * obbligo di ricostruire e di ripercorrere il percorso di derrate alimentari e prodotti per l'alimentazione animale; * obbligo di documentare per scritto il controllo autonomo; * obbligo di autorizzazione per determinate imprese che producono, trattano o conservano derrate alimentari di origine animale; * disciplinamento delle modalità di esecuzione del controllo delle derrate alimentari; * ulteriori controlli sulla macellazione degli animali.

    La revisione si prefigge anche di migliorare il coordinamento dell'esecuzione. L'introduzione dell'obbligo di ricostruire e di ripercorrere il percorso dell'alimento faciliterà l'eliminazione dal mercato di derrate alimentari e prodotti per l'alimentazione animale non conformi. A complemento dell'attuale sistema di vigilanza mirata e coordinata dei settori a rischio, saranno introdotti piani di controllo nazionali, allo scopo di evitare doppioni ed effettuare verifiche mirate, in base ai rischi.

    2. Nuova struttura della normativa svizzera sulle derrate alimentari Oltre all'equivalenza con il diritto comunitario in materia di derrate alimentari, con il pacchetto è stato ristrutturato il diritto esecutivo svizzero in materia di derrate alimentari. In tal modo, le future revisioni potranno essere effettuate con maggior rapidità e semplicità.

    3. Modifiche materiali La revisione ha anche permesso di apportare alcune lievi modifiche materiali. Nell'ambito degli oggetti d'uso, ad esempio, per la prima volta una nuova ordinanza disciplina tatuaggi, piercing, trucco permanente e pratiche affini.

    La revisione di questo vasto pacchetto costituisce un importante contributo alla sicurezza delle derrate alimentari in Svizzera.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'ECONOMIA Servizio stampa e informazioni

Per informazioni: UFSP: Roland Charrière, capo dell'Unità di direzione protezione dei consumatori, tel. 031 322 95 05 UFAG: Olivier Félix, capo della Divisione mezzi di produzione, tel. 031 322 25 86 UFV: Thomas Jemmi, capo dello Stato maggiore Affari internazionali, tel. 031 323 85 31

Per ulteriori informazioni: Tutta la documentazione concernente la consultazione è disponibile in internet: www.lm-revisionen.admin.ch



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: