Eidg. Departement des Innern (EDI)

EDI: Il Consiglio federale rafforza la prevenzione contro il tabagismo

      Berna (ots) - Nell'intento di rafforzare la lotta contro il
tabagismo, responsabile della morte di 8 000 persone ogni anno in
Svizzera, il Consiglio federale ha deciso di aumentare la tassa sul
tabacco di 50 centesimi per pacchetto di sigarette. Il Dipartimento
federale delle finanze è stato incaricato di mettere in atto questo
aumento nel corso del 2004. Il Consiglio federale ha inoltre posto
in vigore l'ordinanza sul fondo di prevenzione del tabagismo che
permetterà di sostenere finanziariamente la prevenzione.

    Le decisioni di oggi corrispondono alle politiche di prevenzione praticate in molti Paesi europei, segnatamente in Francia e in Germania. La tassazione dei prodotti del tabacco è riconosciuta a livello internazionale come una delle più efficaci misure per prevenire il consumo di tabacco. Un aumento della tassa del 10 % provoca, secondo uno studio della Banca mondiale, una riduzione media del consumo del 4 %, presso i giovani addirittura del 7 %.

    Con questa decisione il Consiglio federale dimostra la sua volontà di lottare attivamente contro il tabagismo in Svizzera. Il consumo di tabacco nel nostro Paese è responsabile del decesso prematuro di 8'000 persone all'anno, ossia di 22 al giorno. Ciò rappresenta il 15% della totalità dei decessi. Va anche detto che in Svizzera il tabacco uccide 13 volte di più della strada.

    Il fumo causa anche importanti danni alla società, valutati a circa 5 miliardi di franchi all'anno, se si tiene conto dei costi nell'ambito della salute, dell'invalidità e, indirettamente, di quelli legati alla perdita di ore lavorative in seguito a malattie.

    Attualmente i prezzi del tabacco in Svizzera, se comparati al potere d'acquisto, sono i più bassi di tutta l'Europa. In Svizzera sono sufficienti 12 minuti di lavoro per acquistare un pacchetto di sigarette. In Germania occorre lavorare 18 minuti, in Italia 26 e in Francia 32.

    Il consiglio federale ha poi deciso oggi di mettere in vigore, il 1° aprile 2004, l'ordinanza concernente il Fondo di prevenzione del tabagismo. Il Fondo di prevenzione del tabagismo si basa sulla legge federale sull'imposizione del tabacco. È alimentato dalla tassa di 2,6 centesimi sul pacchetto di sigarette venduto, riscossa dal 1º ottobre 2003. La somma raccolta annualmente sarà impiegata a favore della prevenzione del tabagismo L'Ufficio federale della sanità pubblica, congiuntamente con l'Ufficio federale dello sport, ha istituito un servizio per la gestione del fondo che permetterà di finanziare una serie di misure di prevenzione miranti a evitare la "prima sigaretta", ad aiutare coloro che intendono smettere di fumare e a proteggere la popolazione dagli effetti del fumo passivo.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Per informazioni: Ufficio federale della sanità pubblica, Thomas Zeltner, tel. 031 322 95 05



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: