Ces informations peuvent également vous intéresser:

La pauvreté ne diminue pas en Suisse - Almanach social 2019 : Caritas fait le bilan en cette fin d'année

Luzern (ots) - Alors que l'économie en Suisse se porte à merveille, on n'arrive pas à réduire un tant ...

Ouverture de la première boutique suisse IQOS à Zurich

Lausanne (ots) - Philip Morris S.A. a ouvert samedi, au centre de Zurich, sa première boutique suisse ...

Nouvelles voitures de tourisme en 2018: Bilan d'une année automobile mouvementée

Berne (ots) - Le marché automobile de la Suisse et de la principauté du Liechtenstein a connu une année ...

31.05.2012 – 08:37

SBV Schweiz. Baumeisterverband

Statistica trimestrale I/2012 della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori: Anche l'attività edilizia soffre il freddo, ma per poco

Zurigo (ots)

Rispetto allo stesso periodo di riferimento, nel primo trimestre 2012 il fatturato nominale del settore principale della costruzione è diminuito del 14,3 per cento a causa dell'ondata di freddo che ha attanagliato tutto il Paese. Il calo ha interessato sia l'edilizia (-12,4%) che il genio civile (-16,2%). È risultata comparativamente meno marcata la flessione nell'edilizia commerciale (-9,1%). Le entrate di ordinazioni nel primo trimestre (+5,8%) e i progetti di costruzione per il secondo trimestre 2012 (+8,3%) permettono di guardare con ottimismo al semestre estivo. Sono questi i principali risultati della statistica trimestrale della Società Svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC), basati sulla rilevazione di 1610 imprese edili.

Nel primo trimestre 2012, il fatturato nominale dell'edilizia principale si è attestato a 3,2 miliardi di franchi, registrando una flessione del 14,3 per cento rispetto al trimestre precedente caratterizzato da temperature più clementi. Le commesse non sono certo mancate, ma il freddo che ha investito l'intera Europa da fine gennaio ha bloccato l'attività di molte imprese per diverse settimane, proprio quando avrebbero dovuto riprendere i lavori dopo la pausa natalizia.

Buone prospettive per l'estate

I risultati del primo trimestre non offuscano le prospettive per il semestre estivo: le riserve di lavoro sono aumentate del 4,8 per cento rispetto ai tre mesi precedenti e nel secondo trimestre le imprese edili prevedono di costruire l'8,1 per cento in più rispetto all'anno scorso. L'accettazione dell'iniziativa sulle residenze secondarie non dovrebbe avere ripercussioni troppo negative sull'attività edilizia, almeno a breve termine. Sul lungo periodo, invece, le conseguenze per le imprese delle regioni di montagna dipenderanno dall'attuazione concreta dell'iniziativa.

Contatto:

Silvan Müggler
responsabile Politica economica della SSIC
Tel.: +41/44/258'82'62
E-Mail: smueggler@baumeister.ch

Tous
Abonner SBV Schweiz. Baumeisterverband
  • Version imprimable
  • Version PDF

Lieux dans ce communiqué

Sujets abordés dans ce communiqué