Billag AG

Billag affida il Contact Center a Callpoint e salvaguarda posti di lavoro

Friborgo (ots) - Billag consegna il proprio Contact Center nelle mani di Callpoint (*), garantendo così il posto di lavoro a 51 impiegati stabili. Callpoint trasferirà la propria sede bernese di Niederwangen a Friborgo, uno spostamento che implica la creazione di oltre 70 nuovi posti di lavoro nel cantone bilingue.

(*) Callpoint è un fornitore di servizi di call center leader in Svizzera che impiega circa 500 collaboratori dislocati a Baden, Basilea e Berna.

Billag continuerà a svolgere il proprio mandato per la riscossione dei canoni di ricezione, come da programma, fino alla fine dell'anno. L'azienda impiega circa 50 addetti al call center di alto profilo: parlano diverse lingue, conoscono nel dettaglio le dinamiche giuridiche e sono abituati ad affrontare colloqui difficili. Con l'affidamento del Contact Center allo specialista dei call center Callpoint, previsto il 1° luglio 2018, i consulenti alla clientela riceveranno un contratto a tempo indeterminato e manterranno il posto di lavoro. Fino alla fine del 2018 gli addetti al call center continueranno a svolgere le proprie mansioni usuali nel contesto dell'attuale mandato Billag. A partire dal prossimo anno lavoreranno nell'ambito di altri mandati a nome di Callpoint.

Ewout Kea, CEO di Billag, è soddisfatto del risultato: «Non solo garantiamo posti di lavoro nel Canton Friborgo, ma con Callpoint offriamo anche prospettive a lungo termine per i nostri collaboratori.» In fondo tutto questo è stato possibile anche perché il CEO e il suo team sono riusciti a convincere Callpoint dei vantaggi legati alla sede di Friborgo. Derek Bollag, presidente del Consiglio di Amministrazione di Callpoint afferma: «Questo passo ci consentirà di incentivare la nostra crescita. Grazie alla sede bilingue nella Romandia e al personale specializzato e altamente qualificato, saremo in grado di soddisfare perfettamente le elevate esigenze linguistiche della nostra clientela a livello nazionale.»

Situazione di partenza

A metà marzo 2017 Billag aveva perso la gara indetta dalla Confederazione per l'affidamento del mandato relativo alla riscossione del canone radiotelevisivo versato dalle economie domestiche. Dei 145 collaboratori fissi operativi al momento in cui è stata persa la gara, 51 riceveranno un nuovo posto di lavoro da Callpoint e 17 sono già stati ricollocati. Nel 2019 un piccolo team si occuperà dei dossier dei clienti in sospeso relativi al 2018, dopodiché Billag chiuderà in via definitiva alla fine di settembre 2019. Circa 60 collaboratori nei settori pianificazione, facility management, IT, finanza, diritto, HR, e management sono pronti ad affrontare una nuova sfida.

Contact Center Billag

Presso il Contact Center Billag ogni giorno vengono elaborate circa 3000 richieste sul tema del canone radiotelevisivo e vengono svolti centinaia di colloqui con i clienti. In questa sede i collaboratori si occupano nel complesso di oltre tre milioni di clienti.

Contatto:

Ulteriori informazioni sono fornite da:
Billag SA
Dominik Müller, Head of Communications
+41 26 414 90 60
communications@billag.ch
www.billag.ch

Callpoint SA
Derek Bollag, Presidente del Consiglio di Amministazione
+41 58 201 15 02
derek.bollag@callpoint.ch
www.callpoint.ch



Plus de communiques: Billag AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: