Tous
Abonner Gottlieb Duttweiler Institute GDI

11.12.2018 – 08:00

Gottlieb Duttweiler Institute GDI

Watson insignito del Premio Gottlieb Duttweiler 2019

Rüschlikon (ots)

Rüschlikon, 11 dicembre 2018 - Il Premio Gottlieb Duttweiler, attribuito quest'anno per la 13a volta, va alla piattaforma di intelligenza artificiale Watson. John E. Kelly lll, capo della ricerca di IBM, ritirerà il prestigioso riconoscimento il 7 maggio 2019 in rappresentanza dell'azienda.

Watson è il computer più performante al mondo nel campo dell'intelligenza artificiale. Sviluppato da IBM, si è imposto agli occhi del vasto pubblico nel 2011, quando negli Stati Uniti vinse il quiz televisivo «Jeopardy!». Oggi Watson è uno strumento preziosissimo e irrinunciabile soprattutto nei campi della medicina, della mobilità e del commercio.

Il 7 maggio 2019 a Rüschlikon, John E. Kelly lll, Senior Vice President di Cognitive Solutions and IBM Research, ritirerà il Premio Gottlieb Duttweiler, attribuito per la 13a volta. «Parlo a nome di tutti coloro che hanno contribuito allo sviluppo di Watson. Siamo onorati di ricevere questo prestigioso premio», ha dichiarato Kelly, responsabile del team che ha sviluppato la piattaforma.

L'elenco delle persone insignite del Premio Gottlieb Duttweiler include personalità che meritano assoluto rispetto, come Václav Havel, Joschka Fischer o Kofi A. Annan. Oggi però sembra che l'era degli «eroi solitari» stia volgendo al termine. Il futuro appartiene ai team composti da persone e macchine. E anche Watson è frutto di un impegno collettivo. «Il nostro futuro dipende dalla capacità di persone e macchine di interagire», sostiene David Bosshart, CEO dell'Istituto Gottlieb Duttweiler. Kelly concorda e aggiunge: «È fondamentale introdurre la tecnologia in modo responsabile. La collaborazione tra persone e macchine deve essere gestita secondo principi di intelligenza artificiale fondati sulla fiducia e la trasparenza».

Watson è sinonimo di futuro, un futuro nel quale la complessità sovrumana verrà risolta con l'intelligenza sovrumana, senza la quale sarà impossibile trovare una soluzione a problemi quali il riscaldamento climatico, le malattie o la formazione insufficiente. È tuttavia importante chiedersi in quali ambiti è opportuno tecnicizzare la vita e in quali no. «Con la scelta, consapevolmente controversa, di assegnare il premio a una macchina l'Istituto Duttweiler vuole fornire un contributo a questa discussione», dichiara la presidente del Consiglio di fondazione Sarah Kreienbühl. E il fatto che Watson venga sviluppato in parte in Svizzera conferma l'importanza di quest'ultima come polo di ricerca.

Il Premio Gottlieb Duttweiler è politicamente indipendente e viene conferito a intervalli irregolari in riconoscimento di un impegno eccezionale al servizio della comunità. (http://gdi.ch/gd-preis)

Contatto:

Alain Egli
Head Communications
GDI Gottlieb Duttweiler Institute
+41 44 724 62 78
alain.egli@gdi.ch

Plus de communiques: Gottlieb Duttweiler Institute GDI