Tous Actualités
Suivre
Abonner Caritas Schweiz / Caritas Suisse

12.02.2020 – 09:30

Caritas Schweiz / Caritas Suisse

Caritas Svizzera sostiene le vittime del terremoto in Albania con 1 milione di franchi

Caritas Svizzera sostiene le vittime del terremoto in Albania con 1 milione di franchi
  • Informations
  • Download

Luzern (ots)

Il devastante sisma che ha colpito la regione costiera dell'Albania a fine novembre 2019 ha innescato un'ondata di solidarietà in Svizzera. Caritas Svizzera ha ricevuto donazioni a favore delle vittime pari a oltre 1 milione di franchi. Insieme a Caritas Albania finora è stato possibile mettere a disposizione alloggi temporanei per più di 5000 persone, ad altrettante sono stati distribuiti pacchetti con cibo e articoli per l'igiene personale. Caritas Svizzera aiuta tuttora le vittime del terremoto a coprire i bisogni di base e pianifica la riparazione degli asili.

Il sisma del 26 novembre 2019 ha causato ingenti danni in Albania. Secondo i dati forniti dal Governo, circa 6000 case e appartamenti sono stati distrutti o danneggiati a tal punto da non essere più abitabili. Vi sono tuttora sfollati costretti a vivere nelle tendopoli o in alloggi collettivi. Molti sono stati accolti da privati.

Con l'aiuto di Caritas Svizzera, Caritas Albania ha messo a disposizione alloggi temporanei per 5000 persone, fornendo loro anche pacchetti con cibo e articoli per l'igiene personale. Questo progetto umanitario terminato a gennaio sarà ora prolungato. Nel frattempo le famiglie colpite hanno bisogni più individuali. Caritas sostiene quindi 420 famiglie con denaro contante che possono utilizzare per comprare del cibo, curarsi, pagare l'affitto o per altri scopi particolarmente urgenti. 50 famiglie ricevono un sostegno diretto per riparare le case ancora abitabili. Caritas continua inoltre a distribuire beni di prima necessità. Caritas Svizzera partecipa a questo programma con 100 000 franchi. Con 50 000 franchi sostiene altresì un programma della Croce Rossa volto a fornire aiuti d'emergenza diretti a 10 000 persone.

Anche gli edifici scolastici non hanno retto alla scossa. Molti asili sono infatti stati gravemente danneggiati. Caritas Svizzera prevede di impegnarsi nella riparazione e nella ricostruzione e conduce i colloqui necessari con il Governo. L'ONG vanta molti anni di esperienza nell'ambito dell'istituzione di asili nel Kosovo e può quindi attingere a un profondo know-how.

Contatto:

Ulteriori informazioni: Fabrice Boulé, responsabile Comunicazione
Svizzera romanda e interlocutore Svizzera italiana, Caritas Svizzera;
e-mail fboule@caritas.ch, tel. 041 419 23 36.