PRESSEPORTAL Presseportal Logo
Alle Storys
Folgen
Keine Story von UNICEF Schweiz und Liechtenstein mehr verpassen.

23.09.2021 – 08:06

UNICEF Schweiz und Liechtenstein

La Z Zurich Foundation e l’UNICEF lanciano un partenariato globale per promuovere il benessere mentale dei giovani

La Z Zurich Foundation e l’UNICEF lanciano un partenariato globale per promuovere il benessere mentale dei giovani
  • Bild-Infos
  • Download

Zurigo/New York, 23 settembre – La Z Zurich Foundation e l’UNICEF hanno lanciato oggi un partenariato triennale che mira a promuovere il benessere mentale tra i giovani di tutto il mondo. Il partenariato mira a raggiungere più di mezzo milione di adolescenti e caregiver in sette paesi e 30 milioni di persone in tutto il mondo attraverso una campagna di comunicazione.

Il partenariato fornirà a 400 000 adolescenti e 150 000 caregiver in sette paesi informazioni, competenze e strategie su come prendersi cura del proprio benessere mentale e di quello degli altri, e sosterrà una campagna di comunicazione globale che mira a raggiungere 30 milioni di persone e a promuovere conversazioni e connessioni positive che aumentino la consapevolezza, la conoscenza e l’azione intorno al benessere mentale.

Si stima che un adolescente su sette tra i 10 e i 19 anni viva con un disturbo mentale diagnosticato. Mentre l’adolescenza può essere un periodo di rischio elevato per sviluppare malattie psichiche come l’ansia e la depressione, è anche un periodo decisivo della vita per implementare modelli di comportamento sani e l’apprendimento sociale ed emotivo che può portare benefici per tutta la vita. Per ridurre il crescente peso dei disturbi mentali, gli sforzi per promuovere il benessere mentale tra tutti i giovani e i loro assistenti sono fondamentali. Tuttavia, nonostante la crescente consapevolezza degli effetti negativi e dei costi finanziari di queste affezioni sulla vita e sulle comunità, persistono ampie lacune negli investimenti, in particolare per la promozione della salute mentale e i programmi di prevenzione.

«La salute mentale positiva ci aiuta a pensare, imparare e costruire la nostra vita. Ma a troppi giovani il disagio psicosociale sta sconvolgendo la vita quotidiana, influenzando negativamente la salute e impedendo di prosperare», ha detto Charlotte Petri Gornitzka, Direttrice generale supplente dell’UNICEF per i partenariati. «La pandemia di COVID-19 ha aggiunto pressioni sui giovani e sulle loro famiglie, mettendo a rischio la salute mentale di un’intera generazione. Con questo partenariato, stiamo dando il via a una risposta urgente a una crisi che il mondo non può permettersi di trascurare e sottofinanziare.»

L’UNICEF e la Z Zurich Foundation hanno annunciato il partenariato oggi al Leaders on Purpose CEO Summit durante la 76esima sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York. Oltre a sostenere programmi e campagne, il partenariato cerca di costruire una coalizione di leader del settore pubblico e privato disposti ad agire per promuovere il benessere mentale positivo dei giovani - anche aumentando i programmi pilotati attraverso il partenariato - e per sostenere l’attività di lobbismo globale e locale sull’importanza di investire nella promozione della salute mentale e nella prevenzione per gli adolescenti.

«Oggi stiamo lanciando un movimento globale che immagina un mondo in cui ogni giovane sia sostenuto per raggiungere un benessere mentale positivo. Questa è una sfida crescente e vitale. Lavorando insieme possiamo invertire la tendenza e aiutare molti giovani a realizzare il loro potenziale. Unitevi a noi», ha detto Gary Shaughnessy, Presidente della Z Zurich Foundation.

I programmi sostenuti dal partenariato inizieranno in Vietnam, Messico, Indonesia, Nepal, Colombia, Ecuador e Maldive. Gli strumenti del programma e gli approcci sviluppati in questi paesi si concentreranno sugli interventi volti a favorire l’alfabetizzazione sulla salute mentale, a rafforzare l’apprendimento e le competenze sociali ed emotive, e a migliorare il supporto degli adulti e dei caregiver. I materiali sviluppati includono, tra gli altri argomenti, informazioni sulla regolazione emotiva, la gestione dello stress e la risoluzione dei problemi. I metodi di insegnamento comprendono la narrazione, l’apprendimento tra pari e l’apprendimento attraverso modelli di ruolo, e sfruttano una varietà di piattaforme digitali, scolastiche e comunitarie per la diffusione. La campagna globale sostenuta dal partenariato sarà lanciata all’inizio di ottobre 2021, in vista della Giornata mondiale della salute mentale.

Informazioni sull’UNICEF

L’UNICEF opera in alcuni degli scenari più duri del mondo per raggiungere i bambini più svantaggiati. In più di 190 paesi e territori, lavoriamo per ogni bambino per costruire un mondo migliore per tutti.

Informazioni sulla Z Zurich Foundation

La Z Zurich Foundation lavora al fianco dei dipendenti, dei clienti e dei partner commerciali del Gruppo Zurich Insurance, così come dei governi e delle ONG per perseguire un futuro in cui le persone possano prosperare di fronte ai crescenti rischi climatici, in cui coloro che sentono lo stress della vita abbiano la possibilità di far sentire la loro voce e in cui gli emarginati della nostra società possano raggiungere il loro pieno potenziale.

La Z Zurich Foundation è una fondazione di pubblica utilità con sede in Svizzera creata dai membri del Gruppo Zurich Insurance. È lo strumento principale attraverso il quale il Gruppo porta avanti la sua strategia globale di investimento nella comunità.

Visitate il sito web della Z Zurich Foundation per saperne di più sul suo lavoro: https://zurich.foundation. Seguite la Z Zurich Foundation su LinkedIn, Twitter, Facebook, Instagram e YouTube.

Per richieste dei media si prega di contattare

Z Zurich Foundation, Manon Parmentier, Brand and Communications Lead, z.zurich.foundation@zurich.com, +41 76 311 40 21

UNICEF Svizzera e Liechtenstein: Jürg Keim, portavoce stampa, juerg.keim@unicef.ch, +41 44 317 22 41

UNICEF Ginevra: Sohini Roychowdhury, specialista della comunicazione sroychowdhury@unicef.org, +41 79 433 52 64

Weitere Storys: UNICEF Schweiz und Liechtenstein
Weitere Storys: UNICEF Schweiz und Liechtenstein