bonus.ch S.A.

Assicurazione malattia: quasi un terzo degli assicurati svizzeri rinuncerebbe all'obbligo di assicurarsi

Lausanne (ots) - Oltre il 28% degli Svizzeri sarebbe pronto a rinunciare all'obbligo di avere una cassa malati, similmente a quanto avviene negli Stati Uniti in termini di libertà di contrarre o meno un'assicurazione. Gli Svizzeri sono però generalmente soddisfatti* della propria cassa malati di base. La ragione di questo dato è dunque da ricercarsi nei costi dei premi malattia.

bonus.ch, il portale di comparazione online, ha indagato sull'opinione degli assicurati elvetici riguardo l'obbligo di assicurarsi nell'ambito dell'assicurazione malattia di base. Nel corso della nostra annuale indagine di soddisfazione sulle casse malati, gli assicurati sono stati invitati a pronunciarsi in merito alla libertà di contrarre o meno un'assicurazione.

Accesso alla libertà di contrarre o meno un'assicurazione

Differenze tra regioni linguistiche

Con il 40.32% di 'sì', pari a 2 individui su 5, il Ticino mostra un netto distacco rispetto alle altre regioni linguistiche: in Svizzera romanda e in Svizzera tedesca, la tendenza ad auspicare la libertà di assicurarsi o meno è meno spiccata, con, rispettivamente, il 26.81% e il 26.63% di 'sì', pari a 1 individuo su 4.

Differenze cantonali

Per quanto concerne i singoli cantoni, si rileva che quasi la metà degli assicurati farebbe a meno dell'obbligo di assicurarsi nel Canton Argovia, mentre in Vallese sarebbe pronto a rinunciare all'obbligo meno di un individuo su cinque. Nei cantoni di Neuchâtel e del Giura, colpiti da pesanti aumenti nel 2015, la percentuale di assicurati che vorrebbero avere accesso alla libertà di contrarre o meno un'assicurazione è pari ad un terzo della popolazione.

Sebbene gli Svizzeri si dichiarino soddisfatti della propria assicurazione malattia, il livello del premio sembra incoraggiare oltre il 28% del campione a rimettere in questione l'obbligo di assicurarsi in Svizzera.

Quest'anno, l'aumento dei premi annunciato sarà simile se non superiore all'aumento annunciato l'anno scorso (4%-5%). Una stima che consente di affermare che un tasso di assicurati svizzeri compreso tra il 12% e il 15% deciderà di cambiare cassa malati per il 2017. Questo dato, unitamente a quanto rilevato sulla libertà di contrarre, mette in luce il fatto che gli assicurati sembrano giudicare indispensabile il sistema concorrenziale vigente tra gli assicuratori, mentre l'obbligo di assicurarsi è valutato come meno essenziale. La causa è senza dubbio da ricercarsi nel peso dei premi malattia che grava in modo sempre più eccessivo sul budget delle famiglie.

*Accesso all'indagine di soddisfazione sulle casse malati: http://www.bonus.ch/RDP-20160907_IT.pdf

Accesso al confronto delle casse malati: http://www.bonus.ch/zr32P3I.aspx

Per ulteriori informazioni:


bonus.ch SA
Patrick Ducret
CEO
Avenue de Beaulieu 33
1004 Losanna
021 312 55 91
ducret(a)bonus.ch


Plus de communiques: bonus.ch S.A.

Ces informations peuvent également vous intéresser: