BIO SUISSE

Conferenza stampa annuale Bio Suisse
Bio continua a crescere

Basilea (ots) - Lo sviluppo si mantiene positivo sia in agricoltura biologica che sul mercato biologico. Il numero di aziende agricole in Svizzera che all'inizio del 2012 ha deciso la conversione al biologico è aumentato con 220 aziende del 27,1% rispetto all'anno precedente. Nel 2011 hanno lavorato secondo le direttive Bio Suisse 5618 aziende. Assieme alle 387 aziende che producono secondo l'Ordinanza bio della Confederazione ciò corrisponde all'11% circa di tutte le aziende agricole in Svizzera. A livello di commercio al dettaglio il mercato bio ha continuato a crescere aumentando il fatturato del 4,2% a 1,738 miliardi di franchi.

"Anche quest'anno possiamo continuare a scrivere una storia di successo, infatti un numero crescente di famiglie contadine riconosce le opportunità dell'agricoltura biologica e punta sull'innovazione e su un futuro sostenibile" spiega il direttore di Bio Suisse Daniel Bärtschi. L'inversione di tendenza positiva delle conversioni del 2011 si conferma nel 2012: nel 2011 Bio Suisse ha registrato - per la prima volta da sette anni - un numero di nuove adesioni superiore agli abbandoni e il numero di aziende in conversione all'inizio di quest'anno è addirittura aumentato del 27,1% rispetto all'anno precedente. Nel 2011 sono state 5'618 le aziende Gemma gestite secondo le direttive Bio Suisse. Assieme alle 387 aziende che producono secondo l'Ordinanza bio della Confederazione ciò corrisponde all'11% circa di tutte le aziende agricole svizzere.

Alimenti bio più richiesti che mai

Bio ha successo anche nel commercio: l'intero mercato degli alimenti biologici ha continuato a svilupparsi positivamente - nonostante le condizioni generalmente più difficili nel commercio al dettaglio in Svizzera. Il fatturato è aumentato del 4,2% a 1,738 mia CHF. Per la prima volta le derrate alimentari bio hanno raggiunto una quota di mercato pari al 6%. Tutti i principali gruppi merceologici hanno registrato un incremento delle vendite. I prodotti freschi, che rappresentano oltre due terzi del mercato, hanno addirittura raggiunto l'8%.

La crescita positiva a livello di produttori e di mercato non deve tuttavia dissimulare il fatto che per coprire il fabbisogno indigeno è necessario un numero maggiore di famiglie contadine con produzione bio - in particolare per quanto riguarda i cereali e le sementi oleose. Bio Suisse continua ad impegnarsi nello sviluppo del mercato, nella consulenza, nella ricerca, nella politica e nella comunicazione per la promozione e lo sfruttamento del potenziale futuro dell'agricoltura biologica.

Foto da scaricare a partire dalle 14.00 su: https://fotodienst.pressetext.com/album/2959

Bio Suisse è l'organizzazione bio più importante in Svizzera ed è proprietaria del marchio Gemma. L'associazione mantello fondata nel 1981 tutela gli interessi delle oltre 5'600 aziende agricole e orticole Gemma. 800 aziende di trasformazione e commerciali hanno inoltre stipulato un contratto di licenza Gemma. Tutte le aziende sono regolarmente controllate e certificate da enti indipendenti per verificare il rispetto delle severe direttive Bio Suisse. I prodotti Gemma garantiscono un elevato standard di produzione e sono sinonimo di piacere e gusto.

Contatto:

Sabine Lubow, responsabile pubbliche relazioni
Tel.: +41/61/385'96'25
E-Mail: sabine.lubow@bio-suisse.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: