economiesuisse

economiesuisse - Mercato delle lettere: pronto per un'apertura completa
Condizioni quadro chiare per un buon servizio di base su tutto il territorio

    Zürich (ots) - economiesuisse auspica un'apertura la più rapida possibile del mercato delle lettere. Una concorrenza maggiore sul mercato postale si tradurrebbe in una maggiore libertà di scelta, un miglioramento della qualità e una diminuzione dei prezzi. La tabella di marcia proposta dal Consiglio federale nel progetto di revisione totale della legislazione postale si iscrive nella linea seguita finora, quella di un'apertura progressiva e controllata del mercato. Le esperienze fatte sono positive: l'economia e i consumatori ne hanno beneficiato.

    Nell'interesse dei consumatori e delle regioni periferiche, economiesuisse chiede di garantire un servizio universale su tutto il territorio. La distribuzione di invii isolati (lettere e pacchi) deve essere garantita per tutti. Per contro, la Federazione svizzera delle imprese respinge fermamente l'ampliamento del servizio universale in materia di traffico dei pagamenti. Oggi il mercato funziona bene e pertanto l'intervento dello Stato è inutile. Affinché il servizio universale si basi su un concetto credibile, devono essere realizzate alcune condizioni quadro. A questo proposito, la nuova autorità di regolazione prevista « Postcom » deve disporre delle sufficienti competenze e di strumenti efficaci, alfine di prevenire le sovvenzioni incrociate e vegliare all'adeguamento delle tariffe del servizio universale.

    Inoltre, nell'interesse delle regioni periferiche e per favorire la creazione di impieghi, economiesuisse chiede che i prestatari privati beneficino di una regolamentazione che li autorizzi ad accedere il più largamente possibile alle infrastrutture della Posta Svizzera, uffici postali compresi. Quale contropartita, occorre aumentare il margine di manovra della Posta Svizzera. S'impone un adattamento alle condizioni dell'economia privata. In particolare, la Posta Svizzera deve essere trasformata in una società anonima di diritto privato detenuta maggioritariamente dalla Confederazione. Solo a questa condizione l'azienda saprà innovare per affrontare la concorrenza e rispondere ai bisogni della clientela, mantenendo nel contempo la sua posizione su un mercato europeo aperto.

Contatto: Martin Kaiser Telefono: 079 797 15 52 martin.kaiser@economiesuisse.ch



Plus de communiques: economiesuisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: