Bundesamt für Verkehr BAV

Adeguamento della sicurezza nelle acque svizzere agli standard europei

      (ots) - Gli standard di sicurezza sulle acque svizzere dovranno
essere adeguati a quelli europei. Inoltre, l'accesso dei disabili ai
battelli passeggeri svizzeri dovrà essere facilitato e le condizioni
per l'impiego del personale di bordo rese più flessibili. A questo
proposito, il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti,
dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) ha avviato una procedura
di consultazione che si protrarrà per tre mesi.

    Le attuali prescrizioni per i battelli passeggeri in circolazione sulle acque svizzere risalgono al 1994; in molti ambiti somigliano molto alle prescrizioni tecniche in vigore per la navigazione sul Reno. Laddove gli aspetti specifici dei laghi svizzeri lo richiedevano, sono state emanate disposizioni speciali. Negli ultimi anni, le prescrizioni per la navigazione sul Reno sono state rielaborate in collaborazione con la Svizzera. In particolare, sono stati innalzati notevolmente i requisiti di sicurezza per i battelli passeggeri. Il settore della navigazione interna svizzera non può esimersi dall'adeguarsi ai nuovi sviluppi. Protezione contro gli incendi e mezzi di salvataggio I nuovi standard di sicurezza svizzeri concernono soprattutto la protezione degli incendi a bordo dei battelli. Il rischio di sviluppo o di propagazione di incendi a bordo deve essere ridotto mediante impianti d'allarme antincendio e il miglioramento delle caratteristiche ignifughe dei materiali di costruzione a bordo dei battelli. Le esperienze raccolte dal 1994 mostrano che gli incendi a bordo sono inevitabili; anche a bordo di battelli passeggeri si sono verificati numerosi incendi ed esplosioni. Nonostante finora non si siano registrati gravi danni alle persone, uno sguardo agli altri modi di trasporto, strada (gallerie) o impianti a fune, mostra che gli incendi possono provocare catastrofi con molte vittime. Occorre pertanto che la dotazione dei mezzi di salvataggio a bordo dei battelli passeggeri presenti requisiti più elevati, che consentano di fronteggiare anche simili eventualità. Se finora, su un battello, bastava un mezzo di salvataggio ogni due passeggeri, in futuro dovranno essere presenti a bordo un giubbotto di salvataggio per ciascun passeggero e membro dell'equipaggio. Inoltre, per i battelli in servizio tutto l'anno sui maggiori laghi svizzeri, durante il periodo invernale dovrà essere a disposizione per ciascuna persona a bordo un posto su una zattera gonfiabile. In questo modo si eviterà alle persone di doversi tuffare nell'acqua gelida, scongiurando così il pericolo di morte per ipotermia dopo pochi minuti. Poiché il tasso di utilizzazione dei battelli durante la stagione invernale è minore che in estate, d'inverno le imprese potranno ridurre il numero dei passeggeri a bordo e, di conseguenza, limitare i costi per l'acquisto di zattere gonfiabili. Nei casi in cui anche in inverno è garantito il rapido salvataggio da parte di altri battelli o di squadre di soccorso, sarà possibile rinunciare alle zattere gonfiabili. Adeguamenti a favore dei disabili I battelli sono un mezzo di trasporto amato dai turisti, ma per i disabili è spesso difficoltoso accedervi. Il 1° gennaio 2004 è entrata in vigore la legge federale sull’eliminazione di svantaggi nei confronti dei disabili; in base a questa legge, anche battelli e impianti d'approdo dovranno essere adeguati. Le nuove disposizioni definiscono i requisiti specifici, stabiliscono le procedure per la loro attuazione e i termini per l'adeguamento di battelli e impianti d'approdo. L'obiettivo di tali disposizioni è di consentire alle persone con andicap un accesso ai battelli il più possibile senza impedimenti. In questo contesto, tra l'altro, gli sportelli per la vendita dei biglietti saranno concepiti in modo adeguato alle esigenze dei disabili, i nomi delle stazioni e delle destinazioni scritti in modo chiaro, la qualità degli altoparlanti per la comunicazione di informazioni concernenti gli orari migliorate e, non da ultimo, i gradini abbassati ad un livello adeguato alle persone con andicap motorio. Poiché oggigiorno i battelli passeggeri hanno, di regola, perso la loro funzione di collegamento tra località, servendo piuttosto al traffico d'escursione, il termine per la maggior parte degli adeguamenti alle prescrizioni di legge è di 20 anni.

    Personale Sui battelli deve essere presente personale qualificato. I dispositivi tecnici sempre più complessi a bordo dei moderni battelli passeggeri richiedono standard elevati a livello di formazione e di qualificazione. Le nuove disposizioni concernenti le categorie di licenza e i cicli di formazione tengono conto di questa situazione. Il complesso sistema di licenze per i conducenti di battello è stato semplificato, con l'eliminazione di alcune categorie. In questo modo l'impiego dei conducenti di battello risulterà più flessibile; ciò si traduce, per l'impresa, in una possibile riduzione dei costi. La formazione dei marinai sarà approfondita e adeguata alle mutate condizioni generali. I costi e la sicurezza Per le imprese di navigazione le nuove prescrizioni si associano ad oneri supplementari, che vanno ad assommarsi alle misure di risparmio della Confederazione, quali ad esempio l'eliminazione del rimborso dell'imposta sugli oli minerali prevista dal Programma di sgravio 04. Per evitare che l'impresa non debba effettuare in una volta tutti gli investimenti necessari, sono stati fissati termini transitori per l'adeguamento dei battelli esistenti, che consentono una ripartizione dei costi nell'arco di diversi anni. Secondo i calcoli della Confederazione basati sulle informazioni sui prezzi provenienti dalle imprese di navigazione, i costi per l'aumento della dotazione dei mezzi di salvataggio ammonteranno a circa 3,3 milioni di franchi. Questi costi saranno ripartiti su un periodo di 5 anni.

Ufficio federale dei trasporti, Comunicazione, 031 322 36 43



Plus de communiques: Bundesamt für Verkehr BAV

Ces informations peuvent également vous intéresser: