Bundesamt für Landwirtschaft

BLW: Registrazione dell’IGP “Carne secca del Vallese”

      (ots) - L’Ufficio federale dell’agricoltura iscriverà nel registro
delle indicazioni geografiche protette (IGP) la denominazione “Carne
secca del Vallese”, la terza IGP per i prodotti di carne dopo la
“Carne secca dei Grigioni” e la “Saucisse d’Ajoie”. La domanda di
registrazione per la carne secca del Vallese è stata pubblicata il
18 ottobre 2002. Durante il termine legale di tre mesi, non è stata
avanzata alcuna opposizione. La carne secca del Vallese è un
prodotto essiccato, fabbricato nel Canton Vallese utilizzando
esclusivamente carni bovine e atto ad essere consumato crudo. La
carne secca del Vallese può essere pressata, ma in nessun caso
affumicata. La materia prima proviene unicamente da animali nati,
ingrassati, macellati e sezionati in Svizzera. Il prodotto finito è
tondo o rettangolare ed essiccato in modo uniforme. La perdita di
peso rispetto alla carne fresca varia dal 40 al 50 per cento.

    Date le condizioni climatiche rigide del territorio alpino, lo stoccaggio di scorte conservabili rivestiva un’importanza cruciale per la popolazione. Grazie all’ingegnosità dei pastori, sono così nate le tecniche di salatura e di essiccazione. Con il graduale abbandono della produzione a carattere familiare e lo sviluppo del turismo, la denominazione “Carne secca del Vallese” ha fatto la sua comparsa sul mercato. La produzione di carne secca del Vallese è diventata un’attività a sé stante, svolta da professionisti qualificati, le cui conoscenze tecniche assicurano la tipicità del prodotto.

    Il registro DOC/IGP consente di tutelare i nomi geografici o tradizionali che designano prodotti agricoli (ad eccezione del vino) la cui identità e le cui caratteristiche principali sono determinate dalla loro origine. L’utilizzo di un nome protetto è appannaggio dei produttori dell’area geografica definita che ottemperano ad un determinato elenco degli obblighi. Il rispetto dell’elenco degli obblighi è garantito da organi di controllo indipendenti e accreditati dall’Ufficio federale di metrologia e di accreditamento. Attualmente presso l’Ufficio federale dell’agricoltura sono pendenti circa venti domande d’iscrizione nel registro DOC/IGP.

Per ulteriori informazioni: Benoît Messerli, Divisione principale Produzione e affari internazionali, tel. 031 322 25 78 Isabelle Pasche, Servizio giuridico, tel. 031 322 25 39

Ufficio federale dell’agricoltura Servizio della stampa e dell’informazione



Plus de communiques: Bundesamt für Landwirtschaft

Ces informations peuvent également vous intéresser: