Bundesamt für Statistik

BFS: Ore di lavoro

      (ots) - Ore di lavoro

Lieve aumento del numero di ore effettive di lavoro nel 2003

    In Svizzera, nel 2003, il numero complessivo delle ore effettive di lavoro è cresciuto dello 0,4 per cento rispetto all’anno precedente. Questo risultato è riconducibile in primo luogo a un sensibile calo del volume delle assenze sull’arco dell’anno (-7,5 %) e a un contemporaneo aumento del volume delle ore di straordinario (+2,8%). La maggior parte delle assenze è dettata da motivi di salute. Quanto alle ore supplementari, queste variano in maniera considerevole a seconda del ramo economico. In cinque anni, l’effettiva durata settimanale di lavoro dei dipendenti a tempo pieno si è ridotta di 8 minuti. Questo è quanto emerge dagli ultimi risultati delle statistiche sulle ore di lavoro realizzate dall’Ufficio federale di statistica (UST). Debole crescita del numero complessivo di ore di lavoro effettuate Stando alla statistica del volume di lavoro (SVOL), le ore complessive di lavoro realizzate in Svizzera nel 2003 hanno raggiunto quota 6830 milioni, ovvero una crescita dello 0,4 per cento rispetto all’anno precedente. Questa progressione si spiega in primo luogo col contenimento del volume annuo delle assenze (-7,5%) e col contemporaneo aumento del volume annuo delle ore di straordinario (+2,8%) tra il 2002 e il 2003. Nel 2003, la durata annuale media effettiva di lavoro ha raggiunto 1556 ore, equivalenti a 33,5 ore la settimana per posto di lavoro (indipendenti e dipendenti insieme). Sull’intero anno, il tempo effettivo medio di lavoro era di 1931 ore per i posti a tempo pieno (42,4 ore settimanali) e di 821 ore per i posti a tempo parziale (17,0 ore settimanali). In maggioranza assenze per motivi di salute Nel 2003, le ore di assenza rilevate sono state complessivamente 269 milioni. Sebbene le assenze preponderanti siano dovute a motivi di salute (200 milioni di ore, ossia il 74,6% del volume totale annuo delle assenze), il loro calo di circa 17 milioni di ore tra il 2002 e il 2003 ha contribuito a ridurre notevolmente il volume totale annuo delle assenze. Seguono le assenze per servizio militare, servizio civile e protezione civile (36 milioni di ore, ossia il 13,4%), le assenze per motivi personali o familiari(11 milioni di ore, ossia il 4,0%) e le assenze per congedo maternità retribuito (10 milioni di ore, ossia il 3,6%). Nel 2003, la durata annua di assenze dei dipendenti a tempo pieno ammontava mediamente a 70 ore per posto di lavoro, equivalenti a poco più di un’ora e mezza la settimana per posto di lavoro (1,6 ore settimanali). La durata più significativa di ore annue di assenze dei dipendenti a tempo pieno è stata registrata nelle costruzioni (93 ore per posto di lavoro), quella più bassa nel ramo dell’istruzione (44 ore per posto di lavoro). 174 milioni di ore di straordinario nel 2003 Nel 2003 sono state effettuate complessivamente 174 milioni di ore di straordinario. Sull’arco dell’anno, la durata annua del lavoro straordinario dei dipendenti a tempo pieno ammontava in media a 52 ore, equivalenti a poco più di un’ora la settimana per posto di lavoro (1,1 ore settimanali). Le differenze che si osservano tra i diversi rami economici sono tuttavia considerevoli. Mentre il numero di ore supplementari dei dipendenti a tempo pieno più elevato, pari a 89 ore per posto di lavoro, è stato rilevato nel ramo delle «attività finanziarie; assicurazioni», quello più basso, ovvero 32 ore per posto di lavoro, lo si è registrato nella pubblica amministrazione. La durata settimanale di lavoro dei dipendenti a tempo pieno si è ridotta di 8 minuti in cinque anni Tra il 1998 e il 2003, la durata settimanale normale di lavoro dei dipendenti a tempo pieno si è ridotta di 13 minuti (passando da 42 ore e 31 minuti a 42 ore e 18 minuti). Nello stesso periodo, essi hanno visto diminuire, da un lato, la durata delle loro assenze settimanali di 10 minuti (che scende da 1 ora e 43 minuti a 1 ora e 33 minuti) e, dall'altro le loro ore di lavoro straordinario di 5 minuti (che passano da 1 ora e 14 minuti a 1 ora e 9 minuti). Queste evoluzioni valgono a spiegare la riduzione di 8 minuti registrata nelle ore effettive settimanali di lavoro dei dipendenti a tempo pieno (che passano da 42 ore e 1 minuto a 41 ore e 53 minuti) tra il 1998 e il 2003.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA Servizio stampa

    Informazioni: Elisabetta Capezzali, UST, Sezione lavoro, occupazione e indagini tematiche, tel.: 032 713 64 86 Nuova pubblicazione: Indicateurs du marché du travail 2004, n. di ordinazione: 206-0402. Prezzo: Fr. 22.--

Servizio stampa UST, tel.: 032 713 60 13; fax: 032 713 63 46

Per ordinazioni: tel.: 032 713 60 60, fax: 032 713 60 61, e-mail: order@bfs.admin.ch

Per ulteriori informazioni e pubblicazioni in forma elettronica si rimanda al sito Internet dell’UST all’indirizzo: http://www.statistica.admin.ch

Servizio abbonamenti ai comunicati stampa per e-mail. Sottoscrizione all’indirizzo: http://www.news-stat.admin.ch



Plus de communiques: Bundesamt für Statistik

Ces informations peuvent également vous intéresser: