Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

Approvato il rapporto sul coordinamento della promozione dell'immagine nazionale

      Berna (ots) - Il 9 dicembre 2005 il Consiglio federale ha approvato
il rapporto sul coordinamento della promozione dell'immagine
nazionale. Con esso vengono cosí soddisfatte le richieste delle due
Camere le quali hanno sollecitato con postulati nuovi principi di
promovimento dell'immagine del paese. Nel rapporto si trovano
esposte quattro possibili varianti di una migliore collaborazione,
con i relativi vantaggi e svantaggi. Le due Camere hanno chiesto al
Consiglio federale, con postulati presentati il 30 marzo e il 24
agosto 2004, un rapporto in cui fossero esposti nuovi principi per
un coordinamento della promozione dell'immagine del paese. Il
Consiglio degli Stati chiedeva un legame piú stretto dei diversi
sforzi promozionali forniti da istituzioni statali e semistatali
svizzere, e segnatamente Presenza Svizzera, Svizzera Turismo e
Location: Switzerland. Il Consiglio nazionale invitava il Consiglio
federale a sottoporre a riflessione tutti i provvedimenti statali di
promozione nei campi culturale, politico ed economico, inclusi i
provvedimenti per l'incremento della produzione.

    Il rapporto presenta quattro possibili varianti per un miglior coordinamento. Con la variante "Contratto di cooperazione" le istituzioni principali della promozione dell'immagine del paese, quali Presenza Svizzera, Svizzera Turismo, Location: Switzerland e Swissinfo, elaborano e attuano un programma comune pluriennale in base a direttive vincolanti. Esse, assieme ad altre istituzioni promozionali della Confederazione, fanno ricorso ai necessari mezzi di comunicazione e collaborano sul piano della logistica, della raccolta d'informazioni e dei servizi centrali. La variante "Holding" prevede la creazione di una società madre, incaricata della gestione strategica delle misure promozionali delle citate organizzazioni e della messa a disposizione di una piattaforma per i servizi comuni.

    Le varianti "Integrazione del settore centrale" e "Integrazione del settore esteso" richiedono la creazione di una nuova società. Con la variante "Integrazione del settore centrale" vengono trasferite nella nuova società unicamente le istituzioni principali della promozione dell'immagine del paese, vale a dire Presenza Svizzera, Svizzera Turismo, Location: Switzerland e Swissinfo. Le istituzioni promozionali non integrate devono adottare le norme, indispensabili per una gestione marketing, della nuova società. Con la variante "Integrazione del settore esteso" tutte le istituzioni promozionali sostenute dalla Confederazione confluiscono in una società integrata, vale a dire anche l'Osec, i programmi all'estero di Pro Helvetia e le organizzazioni di promozione per la vendita di prodotti agricoli.

    Nel rapporto si fa notare che le richieste parlamentari sono realizzabili a costo di importanti ristrutturazioni. Per soddisfare al meglio i postulati si dovrebbe creare una nuova società, completamente integrata. Il maggior potenziale sinergico è realizzabile grazie alla variante "Integrazione del settore esteso". La riunione di tutte le attività promozionali in un'unica istituzione comporterebbe però rischi organizzativi e politici notevoli, ciò che ostacolerebbe una rapida attuazione. Se la riorganizzazione si limita alla variante "Integrazione del settore centrale" il potenziale sinergico sarebbe piú ristretto, ma la realizzazione piú facile. Tocca adesso alle Camere federali, dopo discussione del rapporto, sottoporre al Consiglio federale un concreto mandato di attuazione.

Informazioni: Eric Scheidegger, Seco, Direzione per la promozione della piazza economica, tel. 031 324 29 59



Plus de communiques: Eidg. Volkswirtschaftsdepartement (EVD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: