Eidg. Finanz Departement (EFD)

Il Consiglio federale intende semplificare il ricupero d'imposta in caso di successione

Berna (ots) - 27 ott 2004 (DFF) Il Consiglio federale è contrario a un'amnistia fiscale generale. Per questo rinuncia all'elaborazione di un relativo progetto. Per contro, è previsto l'allestimento di un messaggio concernente la semplificazione del ricupero d'imposta in caso di successione. L'elemento centrale è costituito dalla riduzione della procedura di ricupero a un periodo di tre anni. Inoltre, il messaggio contemplerà anche la denuncia spontanea esente da pena. È quanto ha deciso il Consiglio federale sulla base dei risultati della procedura di consultazione. Le proposte messe in consultazione lo scorso anno dal Consiglio federale concernenti l'imposizione degli eredi comprendevano le seguenti tre misure: I. Semplificazione del ricupero d'imposta in caso di successione proposta in tre varianti II. Soppressione della responsabilità degli eredi per le multe fiscali dovute dal defunto III. Introduzione di una denuncia spontanea esente da pena Nel contempo era stata posta anche la domanda sull'auspicabilità di un'amnistia fiscale generale. L'analisi delle risposte alla procedura di consultazione per quanto riguarda le varianti da scegliere per il ricupero d'imposta (misura I) mostra le seguenti tendenze: la variante 3 (procedura semplificata di ricupero di imposta) ha ottenuto il minor numero di favori da parte dei Cantoni e dei partiti politici ed è stata considerata troppo complicata; la variante 1 (ricupero di imposta forfettario) ha convinto parecchi destinatari della procedura di consultazione a causa della sua semplicità; quella che ha ottenuto il maggior numero di favori è stata la variante 2, che prevede la procedura ridotta di ricupero di imposta e anche una sensibile riduzione del ricupero d'imposta rispetto al diritto vigente. Le tre varianti concernenti la semplificazione del ricupero di imposta in caso di successione Variante 1: ricupero forfettario di imposta per gli eredi Esso viene riscosso sotto forma di percentuale della sostanza riportata alla luce. Per l'imposta federale diretta è proposta una tariffa progressiva compresa tra l'1,5 e il 2,5 per cento. Variante 2: procedura ridotta di ricupero di imposta per gli eredi La riscossione del ricupero di imposta è limitata agli ultimi tre anni (finora 10 anni) che precedono il decesso del contribuente. In questo caso il ricupero d'imposta e gli interessi di mora non vengono calcolati forfettariamente, bensì in modo esatto. Variante 3: procedura semplificata di ricupero di imposta per gli eredi Per questa variante la base del calcolo forfettario corrisponde a una percentuale fissa della sostanza riportata alla luce. Si propone una percentuale del 15 per cento. L'importo che ne risulta viene in seguito tassato con l'aliquota del reddito complessivo del defunto nel corso dell'ultimo periodo fiscale precedente il decesso; per l'imposta federale diretta sarebbe applicata un'aliquota minima del 5 per cento. La soppressione della responsabilità degli eredi (misura II) ha raccolto ampi favori da parte sia dei Cantoni che dei partiti politici e delle associazioni. Il principio della denuncia spontanea esente da pena (misura III) è stato accolto favorevolmente dalla maggioranza dei partecipanti alla consultazione. L'amnistia fiscale generale ha ottenuto pochi pareri favorevoli: 16 Cantoni si sono detti decisamente contrari a tale progetto. Soltanto cinque Cantoni (GE, JU, TI, VS, ZH) sostengono un'amnistia fiscale generale effettuata seguendo il modello del 1969 oppure applicando una tassa d'amnistia forfettaria. Fra i partiti, il PLR, il PLS e l'UDC hanno espresso un parere positivo, mentre fra le associazioni consultate solo l'Unione svizzera dei fiduciari ha sostenuto questa proposta. Allestimento di un messaggio Sulla base di questi risultati il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale delle finanze di allestire un messaggio concernente la semplificazione del ricupero di imposta in caso di successione (misura I). Il progetto dovrà basarsi sulla variante 2 posta in consultazione. La procedura di ricupero d'imposta deve essere limitata a un periodo di tre anni in luogo degli attuali dieci. Anche l'introduzione della denuncia spontanea esente da pena (misura III) sarà inserita nel messaggio. Al riguardo si rinuncerà alla riscossione degli interessi di mora e l'esenzione dalla pena sarà limitata a una sola volta. Il Consiglio federale rinuncia ad allestire un proprio progetto a favore di un'amnistia fiscale generale. Anche per quanto riguarda la soppressione della responsabilità degli eredi per le multe fiscali dovute dal defunto (misura II) non vi è più nessuna necessità di agire a livello legislativo poiché i lavori parlamentari a seguito dell'iniziativa del Canton JU si sono nel frattempo conclusi con esito positivo. Informazioni per i giornalisti: Peter Schneeberger, Amm. federale delle contribuzioni, 031 322 74 38 Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna http://www.dff.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: