Eidg. Finanz Departement (EFD)

EFD: Vigilanza integrata sui mercati finanziari: risultati della consultazione riguardanti il 1° Rapporto parziale e ulteriore modo di procedere

      Berna (ots) - 23 giu 2004 (DFF) Il rapporto sui risultati della
consultazione riguardanti il 1° Rapporto parziale inerente alla
vigilanza integrata sui mercati finanziari (FINMA) è ora
disponibile. Dal suddetto rapporto emerge che la creazione di una
vigilanza integrata sui mercati finanziari ha ottenuto ampi
consensi. Il 15 ottobre 2003, il Consiglio federale ha avviato la
procedura di consultazione, conclusasi a fine gennaio 2004. In data
odierna, esso ha preso atto del rapporto sui risultati della
consultazione e incaricato il DFF della pubblicazione. Il Consiglio
federale deciderà in merito all'ulteriore modo di procedere dopo la
pausa estiva.

    Quasi tutti i Cantoni, la maggior parte dei partiti politici, salvo l'UDC, le associazioni mantello e altre organizzazioni sono favorevoli in linea di principio alla costituzione di una vigilanza integrata sui mercati finanziari. Questo è quanto emerge dal rapporto sui risultati della consultazione, pubblicato in data odierna dal Dipartimento federale delle finanze (DFF). Tuttavia, la concreta strutturazione della FINMA ha sollevato parecchie osservazioni.

    Attualmente il DFF sta esaminando le richieste formulate dai partecipanti (concernenti tra l'altro l'organizzazione e l'assoggettamento). L'obiettivo del DFF è di creare una nuova regolamentazione della vigilanza sui mercati finanziari, che sia efficiente e solida.

    La Commissione di esperti, diretta dal professor Ulrich Zimmerli, sta lavorando al secondo rapporto parziale relativo alle sanzioni in materia di vigilanza sui mercati finanziari, che sarà pubblicato dopo la pausa estiva. Essa si occuperà, inoltre, nel quadro di un ultimo rapporto parziale, dell'estensione della vigilanza prudenziale. Quest'ultima parte dei lavori si protrarrà sino all'inizio del prossimo anno.

Proposte della Commissione di esperti

    Secondo il 1° Rapporto parziale della Commissione di esperti Zimmerli, la FINMA dovrà essere strutturata quale ente di diritto pubblico con propria personalità giuridica. In questa nuova autorità saranno integrate a livello organizzativo dapprima la Commissione federale delle banche (CFB) e l'Ufficio federale delle assicurazioni private (UFAP). La Commissione di esperti ritiene che la FINMA dovrà essere dotata di un organo strategico e di uno operativo. Il consiglio di vigilanza stabilirà in particolare la strategia della vigilanza integrata sui mercati finanziari e consiglierà la direzione in merito a questioni di principio. A quest'ultima compete l'esecuzione della vigilanza. Il personale dovrà avere un proprio statuto, emanato dal Consiglio federale. Gli oneri dell'autorità di vigilanza saranno coperti come finora mediante emolumenti e tasse. Oltre a prevedere una nuova organizzazione, la Commissione di esperti presenta strumenti di vigilanza intersettoriali, che contemplano ad esempio norme concernenti l'attività di informazione dell'autorità, il controllo nonché la collaborazione con autorità svizzere ed estere.

Informazioni per i giornalisti: Barbara Schaerer, Dipartimento federale della finanze / vicepresidente della Commissione di esperti, tel.: 031 322 60 18

Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna http://www.dff.admin.ch



Plus de communiques: Eidg. Finanz Departement (EFD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: