Eidg. Finanz Departement (EFD)

EFD: Via libera alla procedura di consultazione concernente il rendiconto annuo IVA

Berna (ots) - 14 giu 2004 (DFF) L'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) ha ampiamente analizzato la possibilità di introdurre il rendiconto annuo nell'ambito dell'imposta sul valore aggiunto. Al riguardo sono state elaborate tre varianti. Esse si distinguono in particolare per il numero dei contribuenti interessati nonché per l'eventualità di prevedere acconti o meno. Il 7 giugno 2004, il Consiglio federale ha preso atto di queste proposte e ha dato il via libera alla relativa consultazione. Siccome l'introduzione del rendiconto annuo comporta più svantaggi che vantaggi, il Governo raccomanda di rinunciarvi a favore di una semplificazione del sistema dell'imposta sul valore aggiunto. Il 24 marzo 2000 il consigliere nazionale Ruedi Lustenberger (PPD/LU) ha presentato una mozione, in cui chiedeva l'introduzione del rendiconto annuo IVA. La mozione è stata adottata da entrambe le Camere. Nel frattempo l'AFC ha esaminato approfonditamente le possibilità del rendiconto annuo e elaborato tre varianti possibili. Queste potranno essere introdotte soltanto con il nuovo sistema EED, di cui l'AFC potrà disporre al più presto dal 2006. Le tre varianti sono contraddistinte dalle seguenti caratteristiche: Variante 1: - limite di cifra d'affari: 2 milioni di franchi - utenti potenziali: 240'000 - dichiarazione d'adesione - acconti trimestrali - l'AFC calcola l'ammontare degli acconti - maggiori entrate per la Confederazione nel primo anno: 130 milioni di franchi Variante 2: - limite di cifra d'affari: 150'000 franchi - utenti potenziali: 60'000 - dichiarazione d'adesione - senza acconti - senza interessi moratori sull'imposta annua - minori entrate per la Confederazione nel primo anno: 55 milioni di franchi Variante 3: - limite di cifra d'affari: 500'000 franchi - utenti potenziali: 160'000 - dichiarazione d'adesione - senza acconti - supplemento del 2,5% sull'ammontare d'imposta alla fine dell'anno - minori entrate per la Confederazione nel primo anno: 450 milioni di franchi Ulteriori chiarimenti hanno evidenziato che il rendiconto annuo non reca le agevolazioni sperate, poiché l'onere amministrativo non risiede nella compilazione dei moduli di rendiconto bensì nella complessità del sistema dell'imposta sul valore aggiunto. Un sistema senza acconti comporterebbe un certo sgravio amministrativo ai contribuenti e all'AFC ma anche notevoli perdite d'imposta e d'interesse nell'anno d'introduzione o negli anni successivi all'introduzione del rendiconto annuo. Visto inoltre che nella fase introduttiva l'AFC dovrebbe trattare un gran numero di richieste, in caso di applicazione delle varianti 1 e 3 vi sarebbero importanti ripercussioni a livello di personale. Nel caso della variante 1 sono inoltre da prevedere numerose contestazioni in merito all'ammontare degli acconti fissato dall'AFC, con l'onere amministrativo supplementare che ne consegue. Secondo il Consiglio federale gli svantaggi dell'introduzione del rendiconto annuo superano in larga misura i vantaggi. Il Governo raccomanda pertanto di respingere il rendiconto annuo a favore di una semplificazione generale del sistema dell'imposta sul valore aggiunto, come d'altronde già illustrato nel suo rapporto del 16 giugno 2003 concernente i provvedimenti della Confederazione per lo sgravio amministrativo delle imprese. In vista di una revisione della legge federale concernente l'imposta sul valore aggiunto si dovrà esaminare la legittimità delle esenzioni improprie e di altre complicazioni nella tassazione indotte dalla legislazione. Parallelamente si dovranno verificare le possibilità di semplificare altre fonti di diritto. Questi chiarimenti fanno parte di una valutazione della situazione dell'imposta sul valore aggiunto, che dovrebbe essere conclusa entro la fine dell'anno in corso. Informazioni per i giornalisti: Heinz Keller, Amministrazione federale delle contribuzioni, tel. 031 325 77 40 Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna http://www.dff.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: