Eidg. Finanz Departement (EFD)

EFD: La legge sulla Banca nazionale entra in vigore il 1° maggio 2004 (versione corretta)

Berna (ots) - 24 mar 2004 (DFF) In data odierna il Consiglio federale ha posto in vigore al 1° maggio 2004 la nuova legge sulla Banca nazionale (LBN), adeguando al contempo le relative ordinanze. Inoltre, il 18 marzo, la Direzione generale della Banca nazionale svizzera (BNS) ha emanato in una nuova ordinanza sulla Banca nazionale le disposizioni d'esecuzione relative alle competenze della BNS in materia di statistiche, norme sulle riserve minime e sorveglianza dei sistemi di pagamento e dei sistemi di gestione delle operazioni su titoli. La revisione totale della LBN è stata approvata dalle Camere federali nel mese di ottobre del 2003. Non è stato lanciato alcun referendum, il termine è scaduto il 22 gennaio 2004. Mandato concreto, cerchia di affari flessibile e nuova struttura organizzativa della BNS al 1° maggio 2004 Nella nuova legge sulla Banca nazionale sono concretizzati il mandato costituzionale conferito alla Banca nazionale, la sua indipendenza nonché l'obbligo di rendiconto e di informazione della BNS nei confronti di Consiglio federale, Parlamento e opinione pubblica. Al contempo, la cerchia d'affari definita in modo troppo rigido viene resa più flessibile e la Banca nazionale riceve una base giuridica unitaria per il rilevamento di statistiche del mercato finanziario nonché l'autorizzazione a sorvegliare i sistemi di pagamento e i sistemi di gestione delle operazioni su titoli. Tutte queste condizioni quadro e le relative disposizioni d'esecuzione a livello di ordinanza importanti per lo svolgimento della politica monetaria sono poste in vigore al 1° maggio 2004. Il 1° maggio entra in vigore anche la struttura organizzativa semplificata della BNS, con il consiglio della banca ridotto dai 40 membri attuali a 11. Il Consiglio federale ha eletto già l'11 febbraio scorso i sei nuovi membri del consiglio della banca e ha riconfermato l'attuale presidente in carica, Hansueli Raggenbass. I cinque membri rimanenti saranno eletti dall'assemblea generale degli azionisti della BNS il 30 aprile 2004. Nuova impostazione delle norme sulle riserve minime e sulle liquidità delle banche a inizio 2005 La nuova legge sulla Banca nazionale prevede anche una regolamentazione moderna delle riserve minime delle banche, redatta sul modello delle norme sulle liquidità di cassa disciplinate sinora nella legge sulle banche. Le riserve minime hanno lo scopo di garantire una domanda stabile di moneta della banca centrale. Inoltre, è sottoposta a revisione la base per le prescrizioni dell'articolo 4 della legge sulle banche relative ai fondi propri e alle liquidità. La nuova impostazione delle norme sulle liquidità nell'ordinanza sulle banche richiede determinati adeguamenti tecnici nel settore informatico delle banche. Per garantire alle banche il termine di adeguamento necessario, l'articolo 4 della legge sulle banche e le disposizioni d'esecuzione relative alle riserve minime e alle liquidità saranno poste in vigore solo il 1° gennaio 2005. Nuova ordinanza sulla Banca nazionale con le disposizioni d'esecuzione relative alle competenze di politica monetaria della BNS La nuova legge sulla Banca nazionale prevede che la BNS emani a livello di ordinanza le disposizioni d'esecuzione relative alle tre competenze sovrane di politica monetaria (rilevazioni statistiche, norme sulle riserve minime, sorveglianza dei sistemi di pagamento e di gestione delle operazioni su titoli). La Direzione generale della BNS ha approvato quest'ordinanza il 18 marzo 2004 e il Consiglio federale ne ha preso atto. La nuova ordinanza sulla Banca nazionale (OBN) sarà pubblicata nella Raccolta ufficiale delle leggi federali, come è avvenuto ad esempio per le ordinanze della Commissione federale delle banche (CFB). Nel capitolo "Rilevazioni statistiche", l'ordinanza sancisce i principi della raccolta dei dati nonché i diritti e i doveri dei partecipanti al mercato finanziario tenuti a fornire informazioni. Nell'ambito delle rilevazioni statistiche bisogna osservare i principi di necessità e di proporzionalità. L'oggetto e la periodicità delle rilevazioni statistiche come pure la cerchia dei fornitori di dati statistici sono definiti negli allegati all'ordinanza. Il capitolo "Riserve minime"è relativamente corto, poiché gli elementi più importanti sono già disciplinati nel testo di legge. Le disposizioni d'esecuzione dell'ordinanza sulla Banca nazionale si basano prevalentemente sulle attuali disposizioni d'esecuzione dell'ordinanza sulle banche relative alle liquidità di cassa. In particolare viene mantenuto il tasso vigente del 2,5 per cento. Nel capitolo "Sorveglianza dei sistemi di pagamento e di gestione delle operazioni su titoli" sono definite infine le esigenze minime poste ai suddetti sistemi, dai quali possono derivare rischi per la stabilità del sistema finanziario. Tali esigenze sono conformi agli standard internazionali. Affinché la Banca nazionale possa determinare i sistemi da cui può derivare un pericolo per la stabilità del sistema finanziario, gli esercenti di tutti i sistemi di gestione delle operazioni su titoli come pure gli esercenti di sistemi di pagamento con un volume di almeno 25 miliardi di franchi l'anno sono sottoposti a un obbligo di pubblicità più esteso. Cronologia dell'entrata in vigore della LBN e delle ordinanze Atto legislativo / Data dell'entrata in vigore - Revisione totale della legge sulla Banca nazionale eccetto l'articolo 4 della legge sulle banche (allegato, n. II.5, art. 4) 1° maggio 2004 - Modifica dell'articolo 4 della legge sulle banche (revisione totale LBN, allegato, n. II.5, art. 4) 1° gennaio 2005 - Modifica dell'ordinanza sull'esecuzione di rilevazioni statistiche federali 1° maggio 2004 - Modifica dell'ordinanza sui fondi d'investimento 1° maggio 2004 - Modifica dell'ordinanza sulle banche 1° gennaio 2005 - Abrogazione dell'ordinanza che stabilisce i tassi applicabili alle liquidità di cassa delle banche 1° maggio 2005 - Ordinanza sulla Banca nazionale eccetto il capitolo 3 (art. 12 - 17) 1° maggio 2004 - Ordinanza sulla Banca nazionale: capitolo 3 (art. 12 - 17) 1° gennaio 2005 Informazioni per i giornalisti: Marianne Widmer, Amm. fed. finanze, tel. 031 322 54 31 Werner Abegg, Comunicazione BNS, tel. 01 631 32 67 Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna http://www.dff.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: