Eidg. Finanz Departement (EFD)

EFD: Vigilanza integrata sui mercati finanziari: approvata la Ia parte del rapporto degli esperti

Berna (ots) - 07 lug 2003 (DFF) Il 30 novembre 2001 il Consiglio federale ha istituito una commissione di esperti, presieduta dal professor Ulrich Zimmerli, cui ha affidato il mandato di proseguire i lavori legislativi in relazione al rapporto finale del gruppo di esperti "vigilanza sui mercati finanziari" (rapporto Zufferey). La commissione ha approvato un primo rapporto parziale e l'ha sottoposto al capo del DFF. Le questioni concernenti le sanzioni e un'eventuale estensione della vigilanza rimangono ancora aperte. L'avvio della procedura di consultazione concernente le proposte degli esperti e il disegno di legge è prevista per l'autunno 2003. La "commissione di esperti Zimmerli" ha approvato in un primo rapporto parziale le proposte concernenti l'organizzazione della "vigilanza federale sui mercati finanziari (VMFIN)" e gli strumenti di vigilanza pluridisciplinari. In quanto istituto di diritto pubblico la VMFIN dovrebbe essere dotata di una propria personalità giuridica. L'Assemblea federale è responsabile della vigilanza suprema della VMFIN, la cui indipendenza deve tuttavia essere garantita. In questa nuova autorità saranno dapprima riuniti la Commissione federale delle banche (CFB) e l'Ufficio federale delle assicurazioni private (UFAP). La VMFIN sarà finanziata mediante emolumenti destinati a coprirne le spese e tasse di vigilanza speciali. VMFIN: organizzazione e strumenti di vigilanza Secondo la commissione di esperti, la VMFIN dovrà essere dotata di un organo strategico e di uno operativo. Il consiglio di vigilanza si concentrerà in particolare sulla strategia della vigilanza integrata dei mercati finanziari, mentre la direzione si occuperà delle questioni di fondo. Quest'ultima sarà pure responsabile dell'esecuzione della vigilanza. Secondo la commissione di esperti, il personale dovrà avere un proprio statuto emanato dal Consiglio federale ed essere assunto con un contratto di diritto pubblico. Oltre a prevedere una nuova organizzazione, la commissione di esperti presenta uno strumentario di vigilanza pluridisciplinare, che comprende ad esempio regole sull'attività di verifica, sulla cooperazione fra le autorità svizzere e quelle estere nonché sull'attività di informazione delle autorità. La commissione di esperti prevede un sistema di vigilanza dualistico, come quello attualmente esistente nel settore bancario. Di norma la verifica è effettuata da una società di revisione (vecchia denominazione: "ufficio di revisione") incaricata dall'istituto sottoposto alla vigilanza (approvazione da parte della VMFIN). Alcune attività, in particolare quelle del settore assicurativo, non sono adeguate per una vigilanza indiretta. Se necessario la VMFIM può inoltre richiedere una verifica approfondita o in caso di seri dubbi ne può chiedere una seconda indipendente; in casi complessi effettua essa stessa controlli paralleli. Inoltre, la legge disciplina in modo dettagliato le condizioni d'autorizzazione per le società di revisione e i presupposti per la revoca dell'autorizzazione in caso di inosservanza delle direttive. La commissione di esperti ha inoltre contribuito ad affinare le disposizioni sulla vigilanza dei gruppi e conglomerati finanziari (Allfinanz) nell'ambito della procedura legislativa per la revisione della legge sulla sorveglianza degli assicuratori (LSA). Il messaggio sulla LSA è stato approvato dal Consiglio federale. Anche in questo caso bisognerà coordinare le esigenze fondamentali della VMFIN con la revisione della LSA nonché altre revisioni nel settore finanziario. Altre parti: sanzioni ed eventuali estensioni della vigilanza Dopo la pubblicazione di questo primo rapporto parziale, la commissione si occuperà del rapporto sulle sanzioni della CFB del mese di aprile del 2003 e delle proposte per l'estensione e il potenziamento del catalogo delle sanzioni in materia di vigilanza sui mercati finanziari. Inoltre, essa approfondirà la questione dell'estensione della vigilanza prudenziale su gestori indipendenti di patrimoni, introducing broker e commercianti di divise. Il disegno di legge e il rapporto esplicativo sono in fase di elaborazione. Al contempo la commissione di esperti prenderà posizione sulla questione dell'integrazione dell'Autorità di controllo per la lotta contro il riciclaggio di denaro nella nuova autorità di vigilanza. Informazioni specialistiche: Barbara Schaerer, Dipartimento federale delle finanze / Vicepresidente della commissione di esperti, tel.: 031 322 60 18 Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna http://www.dff.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: