Eidg. Finanz Departement (EFD)

Morbo della mucca pazza: respinta la domanda d'indennizzo di 2'206 agricoltori

Berna (ots) - 23 ott 2002 (DFF) Il 22 ottobre 2002 il Dipartimento federale delle finanze (DFF) ha respinto la domanda d'indennizzo presentata da 2'206 agricoltori svizzeri. Essi rimproveravano essenzialmente alla Confederazione di aver reagito troppo tardi, in particolare di aver atteso troppo a lungo prima di vietare l'importazione di farine animali britanniche nonché il foraggiamento dei bovini con farine animali. A loro avviso, le autorità sanitarie federali avrebbero inoltre dovuto eseguire controlli più severi e fare rispettare il divieto di farine animali negli alimenti per bovini. Nel mese di gennaio del 2000, il Tribunale federale aveva chiesto al DFF di riesaminare una prima decisione negativa emanata a seguito delle rivendicazioni degli agricoltori. Il DFF ha quindi nuovamente consultato i tre Uffici interessati, vale a dire l'Ufficio federale dell'agricoltura, l'Ufficio federale di veterinaria e il Segretariato di Stato dell'economia nonché gli istanti. I tre Uffici hanno ribadito il loro diniego ritenendo che la loro responsabilità non fosse data. Nel frattempo gli istanti hanno aumentato le loro pretese da 185 a 300 milioni di franchi. L'istruzione del DFF si è limitata alla questione del principio della responsabilità della Confederazione. Ne consegue che la presente decisione verte solo sull'elemento dell'illiceità. Nella sua nuova decisione il DFF ritiene che non sia data nessuna responsabilità della Confederazione. Gli Uffici in questione non hanno commesso atti od omissioni illeciti in materia di lotta contro l'encefalopatia spongiforme bovina (ESB). In questo ambito le autorità svizzere hanno - ogni volta, e non appena possibile - adottato le misure suggerite dalle conoscenze della ricerca e della scienza. Nel caso in cui i 2'206 agricoltori non condividessero la decisione del dipartimento, potranno adire la Commissione federale di ricorso in materia di responsabilità dello Stato. La decisione di questa Commissione potrà successivamente formare l'oggetto di un ricorso dinanzi al Tribunale federale. Informazioni: Barbara Schaerer, Segreteria generale del DFF, tel. 031 322 60 18 Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna http://www.dff.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: