Eidg. Finanz Departement (EFD)

EFD: Preventivo 2003: Correzioni a causa di minori entrate

      Berna (ots) - 16 ott 2002 (DFF) Le aspettative di crescita
economica e di rilancio corrette al ribasso da tutti gli istituti
toccano anche le finanze federali. Le minori entrate date
dall'imposta federale diretta e da quella sul valore aggiunto
esigono nell'ottica attuale una correzione dell'ordine di 320
milioni. Il Governo ha incaricato il Dipartimento federale delle
finanze (DFF) di rielaborare il preventivo 2003 affinché questo
soddisfi i postulati del freno all'indebitamento. Le misure concrete
devono tenere conto della congiuntura e della situazione
occupazionale.

    In base ai risultati del terzo trimestre si profilano minori entrate di circa un miliardo per l'imposta federale diretta e l'imposta sul valore aggiunto. Ciò ha ripercussioni sul preventivo 2003, approvato dal Consiglio federale il 30 settembre 2002 e, conseguentemente, sul piano finanziario 2004 - 2006. Il preventivo è stato elaborato nell'estate del 2002 sulla base di previsioni congiunturali che indicavano un'accelerazione a livello internazionale della crescita economica. Questo scenario ha indotto il Consiglio federale a basarsi, nell'allestimento del bilancio, sull'ipotesi di una crescita reale di un punto percentuale per l'anno in corso e di due punti di percento per il prossimo anno. Alla luce del peggioramento della situazione e delle previsioni pubblicate di recente, il Consiglio federale ha riveduto queste ipotesi. Per il 2002 esso prevede ora una crescita a tasso zero e per il 2003 di 1,3 punti di percento. Gli effetti di questa correzione degli indicatori economici si traducono in minori entrate pari a circa un miliardo di franchi per l'imposta federale diretta e l'imposta sul valore aggiunto. La diminuzione delle quote cantonali e degli interessi passivi nonché il maggiorato fattore congiunturale, che consente ulteriori uscite, impongono nell'ottica attuale una correzione dell'ordine di 320 milioni di franchi, affinché anche in presenza di nuove condizioni il preventivo 2003 sia conforme al freno all'indebitamento. Il Consiglio federale ha incaricato il DFF di elaborare, d'intesa con i dipartimenti e la Cancelleria federale, corrispondenti proposte di tagli alle spese. In sintonia con i principi del freno all'indebitamento, la congiuntura e la situazione occupazionale verranno debitamente considerate nel senso che per il 2003 potrà essere tollerato un disavanzo congiunturale di 300 milioni di franchi anziché un conto finanziario in pareggio.

    Inoltre, particolari rischi sussistono sul fronte dell'imposta preventiva e delle tasse di bollo per le quali, secondo esperienza, solo alla fine dell'anno sono disponibili cifre attendibili.

Informazioni: Andreas Pfammatter, Amm. federale delle finanze, tel.: 031 322 60 54

Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna http://www.dff.admin.ch



Plus de communiques: Eidg. Finanz Departement (EFD)

Ces informations peuvent également vous intéresser: