Eidg. Departement des Innern (EDI)

Previdenza professionale: l'attuale tasso minimo d'interesse del 2.5% resta invariato

      Berna (ots) - La legge prevede l'esame del tasso minimo d'interesse
almeno ogni 2 anni. Visto che il tasso è già stato esaminato l'anno
scorso ed ha subito un aumento dal 1° gennaio 2005, per quest'anno
il Consiglio federale ha deciso di non procedere all'esame. L'anno
prossimo il tasso d'interesse resterà pertanto all'attuale livello
del 2.5%. Un suo adeguamento non è opportuno, poiché, nonostante i
mercati abbiano registrato un'evoluzione positiva, si avvertono
ancora le conseguenze degli anni di crisi borsistica.

    Quest'anno i mercati finanziari stanno finora registrando un'evoluzione positiva. Tra gennaio e luglio l'indice Pictet LPP 93 è per esempio aumentato del 7.3% e anche l'Associazione svizzera delle istituzioni di previdenza ASIP ha annunciato un rendimento del 6.2% nella prima metà del 2005. Secondo le stime della Complementa Investment Controlling SA anche la situazione finanziaria degli istituti di previdenza è migliorata. La quota delle casse pensioni che presentano una copertura insufficiente dovrebbe essere scesa dal 25% (fine 2003) al 13% (fine giugno 2005). Queste cifre mostrano che le difficoltà degli anni di crisi borsistica non sono ancora del tutto sormontate. Una riduzione del tasso d'interesse non è pertanto opportuna. Agli istituti di previdenza deve essere inoltre data la possibilità di costituire le riserve necessarie a compensare future fluttuazioni.

    L'anno prossimo il Consiglio federale esaminerà il tasso minimo d'interesse e procederà ad un adeguamento, se ciò si rivelerà opportuno in seguito all'evoluzione delle possibilità d'investimento degli istituti di previdenza.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Informazioni: tel. 031 322 91 86 Erika Schnyder, capo delle Questioni giuridiche LPP Ufficio federale delle assicurazioni sociali

I comunicati stampa dell'UFAS ed ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo Internet www.ufas.admin.ch



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: