Eidg. Departement des Innern (EDI)

Assicurazione malattie: i trapianti di fegato da vivente saranno presi a carico a determinate condizioni

(ots) - Il Dipartimento federale dell'interno (DFI) ha deciso che i trapianti di fegato da viventi saranno ammessi nell'elenco delle prestazioni assunte dall'assicurazione malattie obbligatoria a partire dal 1° luglio 2005, con alcune restrizioni. Infatti, saranno presi a carico solo i trapianti eseguiti presso l'Ospedale universitario di Zurigo e l'Ospedale cantonale universitario di Ginevra, a condizione che l'assicuratore abbia fornito precedentemente una garanzia speciale e che il medico di fiducia abbia dato l'autorizzazione. Inoltre, tali interventi saranno sottoposti a una continua valutazione da parte dell'Ufficio federale della sanità pubblica fino al 30 luglio 2008, data in cui dovrebbe essere emessa una nuova decisione. Il trapianto epatico è una modalità terapeutica per le malattie del fegato che possono avere esito letale, per le quali attualmente non esistono soluzioni alternative. Questo intervento ha migliorato la qualità di vita di molte persone o ha permesso loro di continuare a vivere. Il trapianto epatico da vivente rimane tuttavia un'operazione molto complessa che presenta dei rischi sia per il donatore che per il ricevente. L'intervento deve essere effettuato in strutture mediche altamente specializzate, con una grande esperienza in tutti gli aspetti della chirurgia del fegato. Il costo di un trapianto epatico da vivente è elevato: si aggira attorno ai 200 000 franchi. In Svizzera, ogni anno, sono eseguiti da tre a quindici interventi di questo tipo. DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione Per informazioni: Hans Heinrich Brunner, vicedirettore dell'Ufficio federale della sanità pubblica, tel. 031 322 95 05

Ces informations peuvent également vous intéresser: