Eidg. Departement des Innern (EDI)

Più autonomia per gli invalidi: il Consiglio federale decide di lanciare il progetto pilota Budget di assistenza

      (ots) - Il Consiglio federale ha approvato l'ordinanza per il
progetto pilota Budget di assistenza, deciso dal Parlamento nel
quadro della 4a revisione AI, che servirà a sperimentare
provvedimenti volti ad accrescere la responsabilità individuale e
l'autodeterminazione degli assicurati AI bisognosi di cure e
assistenza. Il progetto, della durata di tre anni, sarà realizzato
dall'Ufficio federale delle assicurazioni sociali in collaborazione
con il Centro assistenza Svizzera (FAssiS).

    Invece dell'assegno per grandi invalidi dell'assicurazione per l'invalidità (AI) i partecipanti al progetto riceveranno un budget di assistenza individuale e potranno decidere da soli il tipo e l'ampiezza degli aiuti di cui fruire. Il nuovo modello rafforza l'iniziativa personale e la responsabilità individuale e crea incentivi all'integrazione sociale e all'esercizio di un'attività lucrativa. A lungo termine il Consiglio federale auspica che il budget di assistenza, dando la possibilità di continuare ad abitare a casa propria nonostante un elevato bisogno di assistenza, porti ad una diminuzione della domanda di posti in case per invalidi e ad uno sgravio dell'assicurazione malattie (Spitex) e delle prestazioni complementari.

    Il progetto pilota prenderà il via il 1° gennaio 2006 nei Cantoni di Basilea-Città, San Gallo e Vallese. In questi Cantoni potranno partecipare al progetto tutti i beneficiari di un assegno per grandi invalidi dell'AI (sia adulti che minorenni). A questi si aggiungeranno circa 100 persone già scelte tra gli interessati residenti in altri Cantoni. Si calcola che i partecipanti al progetto saranno complessivamente circa 400. I costi del progetto, che comprendono anche la realizzazione e la valutazione, saranno di circa 14 milioni di franchi all'anno (43 milioni sull'arco dei tre anni) e verranno finanziati dall'AI.

    L'ordinanza approvata oggi costituisce la base legale per l'attuazione del progetto pilota triennale Budget di assistenza, fondato su un progetto inoltrato all'UFAS dal Centro assistenza Svizzera (FAssiS) e scelto tra sette progetti in lizza. Il budget di assistenza dovrebbe permettere la concretizzazione di una fondamentale esigenza delle persone invalide, cioè l'autodeterminazione, ovvero il diritto di scegliere autonomamente la propria situazione abitativa e di vita. Poiché le prestazioni attuali non coprono sempre il fabbisogno di cure e assistenza a domicilio, a volte è necessario il ricovero in una casa per invalidi. Il budget di assistenza dovrebbe permettere agli invalidi di abitare a casa propria anche in caso di un'elevata necessità di assistenza.

    Il test sarà valutato scientificamente e servirà da base per decidere se introdurre il budget di assistenza nel diritto ordinario. Verranno analizzati in particolare l'entità del bisogno di assistenza, le ripercussioni sui partecipanti e sul settore delle case per invalidi e tutte le conseguenze finanziarie.

    Siete interessati a partecipare?

    Possono partecipare al progetto pilota Budget di assistenza tutti i beneficiari di un assegno per grandi invalidi dell'AI attualmente domiciliati nei Cantoni di Basilea-Città, San Gallo e Vallese. Se siete interessati a partecipare, per ora non dovete ancora fare nulla:

    Ÿ Se abitate in uno di questi Cantoni e avete partecipato al sondaggio del dicembre 2004 segnalando il vostro interesse a partecipare al progetto pilota o a ricevere ulteriori informazioni, riceverete automaticamente ulteriori spiegazioni e il modulo d'iscrizione nell'autunno del 2005.

    Ÿ Se abitate in uno di questi Cantoni e non avete partecipato al sondaggio del dicembre 2004 o non eravate interessati a partecipare al progetto pilota o a ricevere ulteriori informazioni, a partire dall'autunno del 2005 potrete ordinare il modulo di iscrizione e il materiale informativo presso l'ufficio AI del vostro Cantone di domicilio.

    Prima di allora non sarà possibile iscriversi.

    Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Internet dell'UFAS (http://www.bsv.admin.ch/iv/projekte/i/index.htm) o del Centro assistenza Svizzera /FAssiS (www.fassis.net).

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Informazioni: tel. 031 322 84 20 Peter Eberhard, capoprogetto Settore Ricerca e sviluppo Ufficio federale delle assicurazioni sociali

Allegati: foglio informativo d/f/i, ordinanza d/f e commento d/f descrizione del progetto d/f: http://www.bsv.admin.ch/iv/projekte/d/Bericht_Assistenzbudget_d_05041 5.pdf http://www.ofas.admin.ch/iv/projekte/f/Bericht_Assistenzbudget_f_0504 15.pdf



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: