Eidg. Departement des Innern (EDI)

Richiesta di un credito aggiuntivo per la partecipazione svizzera ai programmi europei di ricerca

(ots) - Il Consiglio federale chiede al Parlamento di stanziare un credito aggiuntivo di 21,7 milioni di franchi per la partecipazione svizzera al 6° programma quadro di ricerca dell'UE. Attualmente sono circa 300 i progetti che vedono il coinvolgimento di ricercatori svizzeri, dato però che sono stati avviati nel 2003 non rientrano nel regime di finanziamento concordato nell'accordo bilaterale sulla ricerca. Il programma quadro consente a ricercatori svizzeri di partecipare a progetti dell'UE. Mentre il 6° programma quadro di ricerca (6° PQR) è stato lanciato all'inizio del 2003, l'accordo sulla ricerca tra la Svizzera e l'UE - che disciplina la partecipazione a pieno titolo della Svizzera al 6° PQR e il finanziamento centralizzato dei progetti da parte della Commissione europea - è entrato in vigore solamente il 1° gennaio 2004. A causa di questo ritardo e dell'inatteso successo riscontrato dalle domande inoltrate per progetti con partecipazione svizzera si è creata una lacuna di finanziamento per circa 300 progetti del 6° PQR avviati nel 2003. Dall'inizio di quest'anno i ricercatori svizzeri possono usufruire di tutte le opportunità offerte dal 6° PQR: la loro partecipazione a progetti dell'UE è finanziata direttamente dalla Commissione europea ed inoltre la Svizzera ha la possibilità di esprimersi sull'attuazione della politica europea in materia di ricerca. DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Lino de Faveri, responsabile della sezione Programmi internazionali di ricerca, Ufficio federale dell'educazione e della scienza, tel. 031 322 99 64

Ces informations peuvent également vous intéresser: