Eidg. Departement des Innern (EDI)

Risanamento dell'AI: avviate le procedure di consultazione

      Berna (ots) - Il Consiglio federale ha inviato in consultazione tre
progetti per il risanamento e il consolidamento dell'assicurazione
invalidità: la 5a revisione AI, il finanziamento aggiuntivo in
favore dell'AI e la semplificazione delle procedure dell'AI. I tre
progetti sono una conseguenza della precaria situazione finanziaria
dell'AI ed hanno l'obiettivo di contenere i costi e di ridurre a
lungo termine i passivi grazie a fondi supplementari.

    La situazione dell'AI richiede un intervento urgente: il numero delle nuove rendite aumenta costantemente, non da ultimo a causa dell'aumento delle malattie psichiche, e i beneficiari di rendite AI sono sempre più giovani, il che comporta un aumento della durata del versamento delle rendite. I contributi non bastano più a coprire le crescenti spese. La conseguenza è che da diversi anni il deficit dell'AI è in costante aumento. Nel 2003 l'AI ha registrato un passivo di 1,5 miliardi di franchi e per la fine del 2004 si prevede che l'indebitamento salirà a circa 6 miliardi di franchi.

    Dopo che il 16 maggio 2004 è stato respinto il progetto di finanziamento dell'AVS/AI mediante l'aumento dell'imposta sul valore aggiunto, il Consiglio federale ha incaricato il Dipartimento federale dell'interno (DFI) di preparare entro l'autunno 2004 un progetto separato per l'aumento dello 0,8 per cento dell'IVA in favore dell'AI (finanziamento aggiuntivo) e di inviarlo in consultazione contemporaneamente al progetto della 5a revisione dell'AI. Nel giugno di quest'anno il Consiglio federale ha inoltre deciso che dovranno essere adottate con urgenza alcune misure di diritto procedurale inizialmente previste nel quadro della 5a revisione AI. Per queste misure, inviate in consultazione quale terzo progetto indipendente (semplificazione della procedura), è prevista un'introduzione entro termini più brevi.

    Tre progetti che si completano a vicenda Poiché il contesto demografico, sociale ed economico è mutato, è necessario avviare riforme. La riduzione del numero dei beneficiari di rendite non basta da sola a ristabilire l'equilibrio finanziario. A tal fine è anche necessario aumentare le entrate ed apportare correttivi alle procedure dell'AI. Il Parlamento deve avere la possibilità di decidere separatamente in merito ad ognuno di questi tre punti. I tre progetti (5a revisione AI, procedure AI e finanziamento supplementare dell'AI) sono pertanto stati inviati in consultazione contemporaneamente, ma separati l'uno dall'altro. L'obiettivo ultimo dei tre progetti sono la riduzione del 10 per cento del numero delle nuove rendite e la riduzione del deficit dell'AI.

    5a revisione AI L'obiettivo della 5a revisione AI è di ridurre del 10 per cento il numero delle nuove rendite, armonizzare la prassi e fornire un sostanziale contributo al risanamento della situazione finanziaria mediante misure di risparmio volte a ridurre il deficit annuo dell'AI.

    Un sistema d'individuazione tempestiva dovrebbe fare sì che nel limite del possibile le persone divenute invalide non perdano il posto di lavoro. In caso di incapacità lavorativa di lunga durata, ma non definitiva, si vuole reintegrare gli interessati il più presto possibile nel mercato del lavoro grazie a provvidimenti di reinserimentoe aumentare gli incentivi all'integrazione.

    Sul fronte delle entrate, la 5a revisione AI prevede un aumento dell'1 per mille dei contributi salariali destinati all'AI, che passeranno dall'attuale 1,4 all'1,5 per cento. Questo compenserà lo sgravio del 2° pilastro ottenuto grazie ai provvidimenti di reinserimentoe all'auspicata riduzione del numero delle rendite.

    Finanziamento aggiuntivo dell'AI Dal momento che le misure della 5a revisione AI da sole non sono sufficienti, la riduzione a lungo termine dell'enorme deficit sarà garantita per mezzo di un aumento dello 0,8% dell'imposta sul valore aggiunto. Per il Consiglio federale questo tipo di finanziamento aggiuntivo è prioritario. L'Esecutivo propone però al dibattito anche l'eventualità di aumentare di 0,8 punti percentuali i contributi salariali, aumento che andrebbe ad aggiungersi a quello di 0,1 punti percentuali deciso per compensare lo sgravio del 2° pilastro comportato dalla 5a revisione AI.

    Semplificazione della procedura La reintroduzione del preavviso al posto della procedura di opposizione permette agli uffici AI di emanare una decisione entro tempi più brevi, uno degli obiettivi della 5a revisione AI, e di discutere la decisione con la persona assicurata. La procedura giuridica a livello di ufficio AI viene in questo modo sostituita da un confronto diretto tra le parti. L'introduzione di un moderato contributo alle spese procedurali dovrebbe inoltre ridurre il numero dei ricorsi infondati.

    Scadenze delle consultazioni e ulteriori termini Per la consultazione sui progetti "5a revisione AI" e "Finanziamento aggiuntivo" è previsto un termine di tre mesi (fino al 31 dicembre 2004). L'entrata in vigore è prevista al più presto per il 1° luglio 2006 o il 1° gennaio 2007. L'entrata in vigore della semplificazione della procedura è invece prevista per il 1° gennaio 2006. La durata della consultazione è stata fissata a cinque settimane (fino al 1° novembre 2004).

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Informazioni: Yves Rossier tel. 031 322 46 40 direttore Ufficio federale delle assicurazioni sociali

5a revisione AI: Daniela Foffa, capoprogetto tel. 031 322 90 13 Ambito Assicurazione per l'invalidità Ufficio federale delle assicurazioni sociali

Finanziamento supplementare: Valérie Werthmüller, capoprogetto tel. 031 322 26 37 Ambito Assicurazione per l'invalidità Ufficio federale delle assicurazioni sociali

Semplificazione della procedura: Peter Beck, caposettore tel. 031 324 06 64 Ambito Vecchiaia e superstiti Ufficio federale delle assicurazioni sociali

Allegati: documentazione per i giornalisti - 5a revisione AI - finanziamento aggiuntivo - semplificazione della procedura

progetti in consultazione - 5a revisione AI (versione elettronica sul sito www.bsv.admin.ch) - finanziamento aggiuntivo - semplificazione della procedura

Ulteriori informazioni sul tema sono disponibili su sito Internet dell'UFAS all'indirizzo www.ufas.admin.ch



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: