Eidg. Departement des Innern (EDI)

Luce verde del Consiglio federale per la firma dell'accordo sulla ricerca tra la Svizzera e l'Unione europea

      (ots) - Il Consiglio federale ha deciso di firmare l'accordo sulla
ricerca tra la Svizzera e l'Unione europea e ha quindi trasmesso
oggi al Parlamento il messaggio relativo all'approvazione
dell'accordo sulla cooperazione scientifica e tecnologica in vista
dell'adesione della Svizzera al sesto programma quadro dell'UE. Con
l'accordo parafato il 5 settembre scorso, la Svizzera aderisce al 6°
programma quadro di ricerca dell'Unione europea (2003-2006), che
prevede attività di ricerca e sviluppo tecnologico in seno alla CE
come pure di ricerca e formazione nel quadro della Comunità europea
dell'energia atomica EURATOM. I ricercatori svizzeri beneficeranno
così degli stessi diritti di partecipazione accordati ai loro
partner dell'Unione europea. Dal 1° gennaio 2004, i ricercatori
svizzeri potranno quindi assumere la direzione di progetti condotti
nell'ambito del 6° programma quadro e le partecipazioni svizzere
usufruiranno del sostegno finanziario stanziato dalla Commissione
europea di Bruxelles. Inoltre, in qualità di Paese associato, la
Svizzera avrà maggiori possibilità di intervenire negli organi
consultivi e gestionali, incaricati di attuare in seno all'UE il 6°
programma quadro. Quale contropartita, il nostro Paese parteciperà
alle spese di ricerca dell'Unione europea negli anni 2004-2006. Il
contributo sarà stabilito annualmente in base al prodotto interno
lordo e dovrebbe aggirarsi attorno ai 200-220 milioni di franchi
annui. Una volta firmato, l'accordo sarà sottoposto al Parlamento
svizzero e a quello europeo per la ratifica. Dato che la procedura
si concluderà soltanto nel corso nell'anno prossimo, è stato
convenuto, per evitare di far ulteriormente attendere i ricercatori
svizzeri, di applicare provvisoriamente l'accordo già dal 1° gennaio
2004. I ricercatori svizzeri che desiderano partecipare al 6°
programma quadro dell'UE possono rivolgersi per informazioni o
consulenza a Euresearch (www.euresearch.ch), la rete d'informazione
appositamente istituita dall'Ufficio federale dell'educazione e
della scienza.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Paul-Erich Zinsli, direttore supplente dell'Ufficio federale dell'educazione e della scienza, tel. 031 322 96 53

Per maggiori dettagli sul 6° programma quadro dell'UE: http://www.bbw.admin.ch/html/pages/forschung/eu/eurahmen-f.html

Rete svizzera d'informazione sui programmi di ricerca europei: http://www.euresearch.ch



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: