Eidg. Departement des Innern (EDI)

Il presidente della Confederazione riceve a Berna il nuovo direttore generale dell'OMS

Berna (ots) - Il nuovo direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), dr. Jong-Wook Lee, sarà ricevuto martedì (26.8.) a Berna dal presidente della Confederazione Pascal Couchepin. Il neo direttore si intratterrà anche con alcuni rappresentanti delle autorità federali, tra i quali il direttore dell'Ufficio federale della sanità pubblica, Thomas Zeltner, e l'ambasciatore Walter Fust, della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC). Nel corso della visita saranno affrontati diversi temi, in particolare le prospettive e le priorità dell'OMS stabilite dal nuovo direttore generale, le relazioni con la Svizzera nonché il ruolo che la Svizzera, in qualità di Stato ospite, riveste nei confronti di questa organizzazione internazionale. Eletto nel maggio 2003 dall'Assemblea mondiale della sanità quale successore della dimissionaria Gro Harlem Brundtland, Jong-Wook Lee ha assunto la carica lo scorso 21 luglio. In materia di sanità pubblica l'OMS è un importante partner della Svizzera e in particolare dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Il ruolo di coordinatore su scala mondiale di questa agenzia onusiana è stato primordiale, segnatamente nella primavera scorsa nel quadro della lotta contro la polmonite atipica (SARS) di origine asiatica. Grazie alla sua rete mondiale, l'OMS è in grado di esercitare una funzione di sorveglianza planetaria delle malattie infettive, di cui una delle più conosciute e pericolose è quella provocata dal virus dell'influenza. Le attività e le misure coordinate dall'OMS con i suoi partner sono determinanti nella prevenzione delle pandemie, nella lotta contro le malattie evitabili mediante vaccinazione, nell'accesso alle cure e ai medicamenti, nello sradicamento delle malattie infettive (vaiolo, presto la poliomielite) e nella lotta contro la pandemia dell'Aids. L'organizzazione ha anche varato misure energiche per lottare contro il tabagismo. I 192 Stati membri dell'OMS hanno adottato all'unanimità, lo scorso maggio, la convenzione quadro per la lotta contro il tabagismo, uno strumento ideato per ridurre la mortalità provocata dai prodotti del tabacco nel mondo. L'OMS è una delle organizzazioni più importanti e più rinomate con sede a Ginevra. La Svizzera vi fa parte sin dalla sua istituzione, nel 1948, e vi ha esercitato diversi mandati, in particolare quello di membro del Consiglio esecutivo dal 1999 al 2002. Il contributo della Svizzera al finanziamento dell'OMS è stato, nel 2002, di circa 14 milioni di franchi. DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione Per informazioni: Gaudenz Silberschmidt, capo della Divisione affare internazionali, UFSP, tel. 031 322 95 05 Nota alle redazioni: un incontro con la stampa a cui parteciperà il direttore generale dell'OMS e il presidente della Confederazione è previsto per martedì 26 agosto, alle ore 13.30, alla Casa von Wattenwyl, Junkerngasse 59, Berna. I giornalisti interessati sono pregati di annunciarsi entro lunedì sera a Katja Mäder, tel. 031 322 81 00.

Ces informations peuvent également vous intéresser: