Eidg. Departement des Innern (EDI)

Il presidente della Confederazione Pascal Couchepin in visita a San Pietroburgo e Mosca

      (ots) - Il presidente della Confederazione Pascal Couchepin
incontrerà venerdì 11 luglio a Mosca il presidente russo Vladimir
Putin. Al centro dei colloqui ci saranno le relazioni bilaterali tra
la Svizzera e la Russia. Prima dell'incontro, Pascal Couchepin si
recherà a San Pietroburgo per i festeggiamenti svizzeri del
tricentenario della "Venezia del Baltico". Gli Swiss Days, in
programma dal 6 al 13 luglio, costituiranno l'appuntamento centrale
delle manifestazioni coordinate da Presenza Svizzera. Il presidente
della Confederazione Pascal Couchepin consegnerà alla città il
regalo ufficiale della Svizzera: i "100 orologi per San
Pietroburgo".

    Mercoledì 9 luglio, in presenza di personalità svizzere e russe, saranno ufficialmente consegnati e inaugurati da Pascal Couchepin i "100 orologi per San Pietroburgo". Tra questi figurano l'orologio mendeleeviano restaurato che si trova sotto l'Arco di Trionfo dell'edificio dello Stato maggiore e diversi orologi collocati in spazi pubblici (stazione e strade) nel centro di San Pietroburgo. Sempre il 9 luglio, saranno inaugurati il regalo ufficiale della Città di Ginevra, un orologio floreale, e le panchine donate dai Cantoni. Alla cerimonia prenderanno parte rappresentanti della Città e del Cantone di Ginevra.

    Il 10 luglio, il presidente della Confederazione Pascal Couchepin aprirà nell'Accademia delle scienze il simposio presieduto dal Prof. Dr. Hans Ruedi Striebel sul tema "I matematici, i fisici e gli astronomi basilesi all'Accademia di San Pietroburgo nel XVIII secolo". Anche il Cantone Ticino organizzerà diverse manifestazioni nel quadro del programma "Il Ticino saluta San Pietroburgo".

    In seguito, Pascal Couchepin si recherà a Mosca dove l'11 luglio incontrerà il presidente russo Vladimir Putin. I colloqui verteranno sulle relazioni tra la Svizzera e la Russia.

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione

Per maggiori informazioni: Katja Mäder, portavoce, tel. 031 322 81 00



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: