Eidg. Departement des Innern (EDI)

I fondi stanziati per le istituzioni per invalidi aumenteranno del 40 % malgrado la riduzione delle spese

(ots) - Nonostante le misure di risanamento adottate mercoledì dal Consiglio federale, nei prossimi anni l'ammontare dei fondi destinati alle istituzioni per invalidi adulti, vale a dire alle case ed ai laboratori occupazionali, continuerà a crescere sensibilmente. Nel 2006 a queste istituzioni saranno complessivamente versati 1,4 miliardi di franchi contro il miliardo netto del 2000. Questo aumento (40% in sei anni) non è rimesso in discussione dalla modifica dell'ordinanza sull'assicurazione invalidità decisa dal Governo così come non ne è intaccato l'aumento dei sussidi alle scuole speciali. La modifica adottata limita l'aumento delle spese, ma non rimette in discussione la volontà delle autorità di continuare a favorire lo sviluppo dell'offerta per gli invalidi sia dal punto di vista quantitativo che da quello qualitativo. In ossequio alle obiezioni espresse in occasione della procedura di consultazione, il Dipartimento federale dell'interno ha infatti proposto di ridurre i risparmi inizialmente previsti in questo settore. Complessivamente le spese per l'assicurazione invalidità saranno ridotte di 218 milioni di franchi invece che di 268 (di 81 milioni invece che di 100 milioni per la Confederazione). Per sfuggire al principio dei sussidi a innaffiatoio, a partire dal 2004 alle case ed ai laboratori per invalidi sarà versato un importo pari a quello corrisposto nel 2000 adeguato al rincaro. Alle istituzioni che potranno comprovare un effettivo aumento del bisogno - creazione di nuovi posti o crescita dei costi dovuti alla presa a carico - saranno tuttavia concessi maggiori sussidi. A questo scopo per il 2004 è stato preventivato un importo supplementare di 230 milioni di franchi, che sarà aumentato di 45 milioni nel 2005 e di altri 45 nel 2006. Negli ultimi anni i costi del settore delle case e dei laboratori per invalidi hanno registrato un aumento vertiginoso (oltre l'11%, ad esempio, nel 2001), che in molti casi non può essere spiegato né con una maggiore offerta di posti né con un miglioramento della presa a carico. La modifica dell'ordinanza consente alla Confederazione d'impiegare i fondi disponibili in maniera più mirata ed efficace. I timori pubblicamente espressi nei giorni scorsi da certe istituzioni, che paventano un impoverimento dell'offerta ed una perdita di qualità nel settore, sono ingiustificati. I mezzi stanziati per le case ed i laboratori per invalidi sono confermati nel piano finanziario e riflettono un elevato livello di solidarietà visto che nel 2006 le istituzioni beneficeranno del 40% di sussidi in più rispetto al 2000. DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione Informazioni : 031 / 322 91 17 Dorothea Zeltner Kamber Capa del Settore Laboratori, case per invalidi e organizzazioni Ambito Assicurazione invalidità Ufficio federale delle assicurazioni sociali Ulteriori informazioni sul tema sono disponibili su sito Internet dell'UFAS all'indirizzo www.ufas.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: