Eidg. Departement des Innern (EDI)

EDI: Misure volte a risanare la copertura insufficiente della previdenza professionale: Il Consiglio federale avvia la procedura di consultazione

      Berna (ots) - Il grado di copertura di numerosi istituti di
previdenza risulta insufficiente a causa della congiuntura negativa
dei mercati finanziari. Le casse pensioni sono tenute per legge ad
intraprendere azioni di risanamento. Il Consiglio federale propone
nel quadro di una procedura di consultazione una serie di
provvedimenti più incisivi che permettano agli istituti di
previdenza con un grado di copertura del tutto insufficiente di
ripristinare la copertura totale. Per il raggiungimento di questo
scopo vuole fissare loro una scadenza ragionevole. Al contempo ha
disposto misure a livello di ordinanza e istruzioni che entreranno
in vigore a metà anno.

    Il perdurare della situazione negativa dei mercati finanziari sta segnando le casse pensioni. La legge federale sulla previdenza professionale (LPP) stabilisce che le casse pensioni debbano garantire in ogni momento la piena garanzia della copertura degli impegni presi. Numerose casse non dispongono di un patrimonio sufficiente a far fronte agli impegni attuali e futuri. Queste casse pensioni presentano un grado di copertura insufficiente e devono quindi prendere misure volte a ristabilire la copertura totale. Dato che le disposizioni della legge federale vigono solo per la previdenza minima obbligatoria, gli istituti di previdenza attivi anche nella previdenza sovraobbligatoria hanno già ora un certo margine di manovra, di cui fanno uso, per ristabilire la copertura.

    Le possibilità offerte attualmente dalla legge non bastano tuttavia per permettere il riassorbimento degli scoperti in ogni situazione. Per colmarli gli istituti di previdenza devono quindi poter disporre di strumenti aggiuntivi e, in particolare, di norme che precisino il modo con il quale devono essere applicate le misure di risanamento.

    Il Consiglio federale ritiene necessario prevedere misure a livello di legge. Dato che queste misure avranno delle conseguenze sull'onere dei contributi e delle prestazioni, si rende necessaria una procedura di consultazione. Affinché il margine di manovra degli istituti di previdenza sia comunque rapidamente ampliato, il Consiglio federale ha deciso delle modifiche d'ordinanza. Occorre innanzitutto adottare una definizione univoca del concetto di scoperto, condizione necessaria all'armonizzazione dell'obbligo di notifica cui sono tenuti gli istituti di previdenza in caso di copertura insufficiente. A tutt'oggi i regolamenti variano da Cantone a Cantone. Sono state emanate direttive all'attenzione delle autorità di vigilanza della previdenza professionale. Queste direttive devono in particolare garantire una prassi uniforme delle stesse.

    Il progetto di consultazione del Consiglio federale per la modifica dell'LPP prevede tre livelli di intervento: * al fine di ristabilire la copertura finanziaria in casi di insufficienze rilevanti, il Consiglio federale darà alle casse interessate la possibilità di riscuotere contributi sia dai salariati sia dai datori di lavoro. Attualmente tali contributi vengono già riscossi; tuttavia una modifica della legge sul libero passaggio dovrà garantire che questi importi rimangano all'istituto di previdenza, anche quando l'assicurato cambia posto di lavoro. * Le casse pensioni dovranno inoltre avere, alle stesse condizioni, anche la possibilità di versare interessi più bassi sull'avere di vecchiaia rispetto al tasso d'interesse minimo. * Le casse pensioni con un'elevata quota di beneficiari di rendite saranno in grado di ristabilire la copertura finanziaria solo se anche questi ultimi verseranno un contributo, limitato nel tempo. Occorre accordare questa possibilità alle casse le cui difficoltà finanziarie si dimostrassero molto serie e i cui beneficiari di rendite avessero goduto di miglioramenti di prestazioni quando i redditi patrimoniali erano maggiori. I contributi versati dai pensionati non devono tuttavia comportare riduzioni dell'avere minimo di vecchiaia LPP.

    Gli assicurati hanno la possibilità di prelevare fondi di previdenza dalla cassa pensioni. Vi sono persone che potrebbero approfittarne per sottrarsi agli sforzi tesi a ripristinare la copertura dell'istituto di previdenza. Per questo motivo, quale misura d'appoggio il Consiglio federale vuole ricevere nell'ordinanza sulla promozione della proprietà di abitazioni la competenza di emanare disposizioni in materia di abuso.

    Le misure proposte dal Consiglio federale non hanno alcuna incidenza sulle responsabilità: in caso di copertura insufficiente, le casse pensioni continueranno anche in futuro ad avere la responsabilità di decidere i provvedimenti da adottare.

    I provvedimenti di risanamento in discussione intendono garantire a lungo termine la previdenza per la vecchiaia in seno al secondo pilastro. L'aumento dei provvedimenti volti a ristabilire la copertura è relativamente urgente, dato che l'immobilismo farebbe crescere i problemi di copertura e dunque la necessità d'intervenire in futuro. È stato quindi fissato un termine di sole sei settimane per la consultazione. Il Consiglio federale conta di mettere in vigore i provvedimenti durante il primo trimestre del 2004. Affinché ciò sia possibile, esso chiede alle Camere federali di dibattere il messaggio - che dovrebbe essere approvato entro la metà di settembre - con procedura speciale durante la prossima sessione di settembre.

DIPARTIMENTO FED. DELL'INTERNO Servizio Stampa e informazione

Informazioni: tel. 031 322 90 61 Jürg Brechbühl Vicedirettore Ufficio federale delle assicurazioni sociali

    Allegati: * Rapporto di consultazione sulle misure volte a rimediare alla copertura insufficiente della previdenza professionale. * Modifiche proposte in seno alla LPP * Modifiche dell'ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l'invalidità (OPP 2). * Commento alle modifiche dell'OPP 2. * Modifiche dell'ordinanza sulla promozione della proprietà d'abitazioni mediante i fondi della previdenza (OPPA). * Commento alle modifiche dell'OPPA. * Direttive concernenti misure destinate a risanare la copertura insufficiente della previdenza professionale.

    Glossario Patrimonio di previdenza Con il patrimonio di previdenza l'istituto di previdenza deve poter far fronte agli obblighi attuali e futuri, in particolare finanziare le rendite di vecchiaia e d'invalidità nonché le prestazioni di libero passaggio. Grado di copertura insufficiente Una cassa con un grado di copertura insufficiente non può più adempiere gli obblighi previsti dalla legge, ovvero non può più garantire il versamento delle prestazioni attuali e future. Più il grado di copertura sarà insufficiente, più sarà necessario intervenire. Un grado di copertura insufficiente non è tuttavia sinonimo di insolvenza, dato che molte prestazioni non sono ancora esigibili. Insolvenza di una cassa pensioni La cassa pensioni non è più in grado di rispettare gli obblighi attuali come ad esempio il versamento delle rendite in corso. Le casse in situazione d'insolvenza vengono sciolte dall'autorità di sorveglianza. Le prestazioni vengono assicurate dal Fondo di garanzia. Fondo di garanzia Fondazione delle parti sociali alla quale il Consiglio federale ha assegnato tra l'altro il compito di assicurare le prestazioni di casse pensioni in situazione d'insolvenza fino ad un reddito massimo di 110'000 franchi circa. Previdenza minima obbligatoria Prestazioni minime definite nel quadro delle LPP. Previdenza sovraobbligatoria Prestazioni che superano la previdenza minima. Legge sul libero passaggio Legge in base alla quale vengono definite le prestazioni di libero passaggio, ovvero l'importo che spetta all'assicurato quando esce dall'istituto di previdenza. Promozione della proprietà di abitazioni La LPP offre la possibilità di prelevare anticipatamente (o di costituire in pegno) prestazioni di previdenza al fine di acquistare un'abitazione propria. Fondazione collettiva Istituto di previdenza che include più datori di lavoro, tra i quali però non vige il principio di solidarietà.

I comunicati stampa dell'UFAS ed ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo Internet www.ufas.admin.ch



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: