Eidg. Departement des Innern (EDI)

Previdenza professionale : riduzione del tasso d'interesse minimo al 3,25%

      (ots) - Dando seguito al recente dibattito parlamentare in oggetto,
il Consiglio federale ha deciso di ridurre il tasso d'interesse
minimo LPP dal 4 al 3,25 %, con validità dal 1° gennaio 2003. Nel
quadro della modifica dell'ordinanza sulla previdenza professionale
per la vecchiaia, i superstiti e l'invalidità (OPP2), il Consiglio
federale ha fissato una nuova procedura che permetterà di adeguare
periodicamente il tasso d'interesse - di regola ogni due anni -
basandosi su un rapporto inerente la situazione degli istituti di
previdenza professionale e degli assicuratori sulla vita che gli
verrà presentato annualmente dall'Ufficio federale delle
assicurazioni sociali (UFAS). Una nuova verifica del tasso
d'interesse minimo interverrà già l'anno prossimo, in considerazione
dell'incertezza che caratterizza gli sviluppi futuri del rendimento.

    Il Consiglio federale ha deciso di abbassare il tasso d'interesse minimo al 3,25% a partire dal 1° gennaio 2003. Ha inoltre istituito una procedura tesa a disciplinare le future modifiche del tasso d'interesse. Per garantirne un'analisi periodica per lo meno biennale, l'adeguamento del tasso d'interesse minimo deve avvenire secondo una procedura regolamentata. Data l'incertezza che continua a segnare lo sviluppo futuro degli interessi e il mercato degli investimenti, si procederà già l'anno prossimo ad una nuova verifica del tasso d'interesse minimo.

    La decisione del Consiglio federale di modificare il tasso d'interesse si basa su diversi elementi, quali:

    - l'evoluzione del rendimento delle obbligazioni della Confederazione - le opportunità di rendimento degli altri investimenti ricorrenti nel mercato - la situazione finanziaria degli istituti di previdenza.

    Il Consiglio federale vuole disporre in futuro dei dati più recenti sulla situazione finanziaria degli istituti di previdenza. l'UFAS esaminerà quindi ogni anno la situazione degli istituti di previdenza e presenterà un rapporto con le proprie osservazioni, come previsto dall'art. 44 a dell'ordinanza sulla previdenza professionale (OPP2). In questo rapporto compariranno i dati inviati all'UFAS relativi agli istituti sorvegliati dagli organi di vigilanza cantonali così come le informazioni sugli assicuratori sulla vita raccolte dall'Ufficio federale delle assicurazioni private (UFAP).

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazione


Ulteriori informazioni                    tel. 031 322 90 61
Jürg Brechbühl,
vicedirettore                                                                                        
Ufficio federale delle assicurazioni sociali



Plus de communiques: Eidg. Departement des Innern (EDI)

Ces informations peuvent également vous intéresser: