comparis.ch AG

comparis.ch sul potenziale di risparmio del traffico telefonico mobile in Svizzera - I clienti fedeli sprecano miliardi

    Zürich (ots) - I clienti svizzeri che usano telefoni cellulari sono fedeli. Il 54 per cento di questi non pensa di dire addio al proprio operatore di telefonia mobile e di passare a un concorrente più conveniente, che possa soddisfare in modo altrettanto buono le proprie esigenze. Lo ha mostrato un sondaggio del servizio di confronto internet comparis.ch, condotto tra 6400 utenti di telefoni cellulari. Questa fedeltà dei clienti, tipicamente svizzera, ha dell'irrazionale. A livello nazionale, infatti, nel traffico telefonico mobile resta inutilizzato un potenziale di risparmio superiore ai 2 miliardi di Franchi, come mostrano i calcoli di comparis.ch.

    A scadenze periodiche il servizio di confronto internet comparis.ch verifica la soddisfazione degli utenti di telefoni cellulari in Svizzera nei confronti del loro provider. Accanto alla soddisfazione dei clienti privati, vengono rilevate anche informazioni sulla propensione dei clienti a cambiare operatore e sul potenziale di risparmio nella telefonia mobile.

    La fedeltà tradizionale dei consumatori svizzeri verso i prestatari di sempre si palesa anche nel settore delle telecomunicazioni. Anche se con il passaggio a un altro operatore si potrebbero risparmiare miliardi, nel sondaggio del 2008 solo una piccola minoranza ha mostrato la tendenza a sfruttare il potenziale di risparmio personale cambiando operatore. Dei 6400 utenti interrogati appena il 15 per cento si è dichiarato pronto a voltare le spalle al solito provider, mentre il 54 per cento degli interrogati non ne vuole sapere nulla. «La stabilità dei possessori di cellulari è uno dei motivi delle alte tariffe della telefonia mobile in Svizzera, rispetto agli altri paesi», spiega convinto Ralf Beyeler, l'esperto di telecomunicazioni presso comparis.ch.

    Offerta più conveniente, abbonamento più conveniente Secondo i calcoli di comparis.ch in Svizzera le consumatrici e i consumatori potrebbero risparmiare in totale 2,1 miliardi di Franchi se passassero all'offerta più conveniente disponibile sul mercato. Il potenziale di risparmio si aggirerebbe sempre intorno a 1 miliardo e 900 milioni di Franchi se i clienti della telefonia mobile passassero all'abbonamento più conveniente presente sul mercato. Il potenziale di risparmio miliardario nella telefonia mobile è concentrato principalmente in Swisscom, protagonista del mercato. Circa 1 miliardo e 300 milioni di Franchi, ovvero quasi i due terzi del potenziale di risparmio, spettano infatti a Swisscom, 475 milioni di Franchi a Orange e 300 milioni di Franchi a Sunrise. I restanti 40 milioni di Franchi della torta di risparmio sono suddivisi tra gli altri operatori.

    Del resto, per la maggior parte degli utenti di cellulari (1) converrebbe l'offerta più conveniente di una carta prepagata piuttosto che un abbonamento. A partire dall'entrata sul mercato di Migros, Coop, Aldi e altri operatori per ricaricabili con tariffe convenienti, per la maggior parte degli utenti di cellulari le loro tariffe sarebbero più vantaggiose.

    La fedeltà dei clienti garantisce ampi guadagni L'amore degli svizzeri per gli abbonamenti nonché la scarsa disponibilità generale a cambiare, fanno  riempire le casse degli operatori della telefonia mobile. comparis.ch ha calcolato che Swisscom dovrebbe rinunciare a circa 400 milioni di Franchi di entrate, soltanto se i propri clienti dovessero passare sistematicamente all'offerta più conveniente, che meglio si adatta alle loro necessità, tra la gamma dei prodotti offerti dallo stesso operatore. Se i clienti si fossero davvero azzardati a compiere questo passo, nel 2007 il guadagno netto di questo gigante settore sarebbe sprofondato di ben 2 miliardi di Franchi, un tondo 20 per cento. In un simile caso il risultato del gruppo Sunrise sarebbe stato decisamente negativo: nel 2007 Sunrise presentava un guadagno netto di 170 milioni di Franchi, mentre il potenziale di risparmio dei clienti si aggirava intorno a circa 240 milioni di Franchi. Per Orange il valore ammontava a 310 milioni di Franchi. Facendo la somma, il potenziale di risparmio sarebbe stato di 950 milioni di Franchi, se i clienti dei tre principali operatori avessero scelto il prodotto con il prezzo più conveniente restando presso il loro operatore di sempre.

    È interessante il fatto che questo potenziale di risparmio, rispetto all'anno precedente, si è ridotto di circa 450 milioni di Franchi. L'esperto di telecomunicazioni Ralf Beyeler spiega questo fatto nel seguente modo: «La quota di clienti che telefona con un piano tariffario più economico rispetto a quello precedente continua ad aumentare. Pertanto, il potenziale di risparmio rispetto a una qualsiasi offerta più conveniente si è ridotto». Tale tendenza è favorita dalla crescente diffusione del trasferimento dati tramite cellulare. A chi naviga in internet con l'iPhone e altri cellulari e trasmette regolarmente dati, di norma conviene avere un abbonamento rispetto a un'offerta per ricaricabile. «I nuovi smartphone cambieranno durevolmente il mondo della telefonia mobile», profetizza Beyeler.

    La giungla dei piani tariffari La scarsa propensione al cambiamento dei clienti di cellulari non può trovare spiegazione solo con la fedeltà al fornitore di servizi originario. Per la maggior parte dei consumatori il mercato della telefonia mobile potrebbe essere diventato troppo disordinato. «Addirittura le persone competenti hanno difficoltà a districarsi nella confusione dei piani tariffari», conviene Ralf Beyeler, l'esperto di telecomunicazioni di Comparis. Al momento Swisscom, Sunrise e Orange offrono da sole 18 diversi piani tariffari, mentre tutti i restanti operatori altri 17. A questi si aggiungono opzioni particolari e offerte su misura per determinati gruppi di utenza, come ad esempio i giovani. Non solo coloro che telefonano molto, ma anche i clienti che utilizzano il loro cellulare raramente per parlare, potrebbero approfittare di un cambio di operatore. «Molti clienti non avrebbero bisogno di cambiare operatore per risparmiare. In molti casi sarebbe infatti già sufficiente passare a un piano tariffario più recente. Quasi senza eccezioni, i nuovi abbonamenti sono più convenienti dei vecchi», spiega Beyeler.

    Migros sempre in testa Al sondaggio di comparis.ch sulla soddisfazione clienti di quest'anno hanno partecipato ben 6400 possessori di cellulari che si sono pronunciati sul rapporto personale con il telefono cellulare. Agli intervistati è stato chiesto: importo della fattura mensile, soddisfazione della qualità dei servizi del proprio operatore, efficienza della hotline, comprensibilità e chiarezza delle informazioni alla clientela, propensione a cambiare e altro ancora. I partecipanti potevano dare voti da 1 a 6.

    Dal sondaggio risulta che, in generale, gli utenti di cellulari sono soddisfatti della qualità dei servizi del loro provider (2). Il distributore all'ingrosso Migros, che utilizza la rete telefonica mobile di Swisscom, ha potuto mantenere la posizione di testa dell'anno scorso in materia di soddisfazione clienti. La performance del provider Lebara, che utilizza la rete telefonica mobile di Sunrise, è stupefacente, in quanto ha ottenuto voti tra «buono» e «molto buono» in tutte le categorie di valutazione. Swisscom ha brillato per copertura di rete e qualità della conversazione, ma dalla maggior parte dei clienti è stato valutato, a ragione, come l'operatore più caro. Sunrise e Orange, che si sono sfidati a una corsa testa a testa, hanno potuto conservare la posizione dello scorso anno con un voto complessivo rispettivamente di 4,7 e 4,6. Per quanto riguarda competenza e cortesia della hotline l'operatore Tele 2 si è preso una batosta, per non parlare del giudizio distruttivo dei partecipanti al sondaggio sulla qualità del servizio alla clientela del provider di rete Cablecom. Con questo pessimo voto che la hotline di Cablecom ha ricevuto agli intervistati interessava certamente meno dare un giudizio diversificato sulla qualità del servizio nell'ambito della telefonia mobile, ma piuttosto un giudizio sommario sulle difficoltà ben note con il servizio clienti di Cablecom.

    (1) Durata mensile delle conversazioni inferiore alle 8 ore, senza trasferimento dati. (2) Dettagli all'indirizzo http://www.comparis.ch/telecom/mobile/umfrage/hitlist.aspx

Contatto: Ralf Beyeler Esperto di telecomunicazioni Telefono: 044 360 52 95 E-Mail: ralf.beyeler@comparis.ch www.comparis.ch



Weitere Meldungen: comparis.ch AG

Das könnte Sie auch interessieren: