economiesuisse

economiesuisse - Eccedenza rallegrante - prospettive cupe
economiesuisse in merito al consuntivo 2009 della Confederazione

    Zürich (ots) - Secondo il risultato del consuntivo 2009 presentato oggi, la Confederazione ha registrato un'eccedenza di 2,7 miliardi di franchi. Questo rallegrante risultato è riconducibile al freno all'indebitamento che contribuisce a moderare l'evoluzione delle spese. Tuttavia, la Confederazione e le assicurazioni sociali registreranno nel 2010 dei deficit per miliardi di franchi.

    Nel 2009 la Confederazione ha speso 58,2 miliardi di franchi e incassato 60,9 miliardi di franchi, con un'eccedenza dunque di 2,7 miliardi di franchi. Nel contesto della crisi e nel confronto con altri paesi che accusano quasi tutti deficit colossali e un forte aumento dell'indebitamento, questo risultato è rallegrante. Esso è riconducibile all'introduzione nel 2003 del freno all'indebitamento e a una diminuzione delle spese legata ai due programmi di sgravio del budget PSg 03 e PSg 04. In seguito, le spese della Confederazione sono evolute ad un ritmo più contenuto, anche grazie alla situazione congiunturale favorevole. Se la Confederazione è stata in grado di finanziare il programma di stabilizzazione nei limiti fissati dal freno all'indebitamento, essa lo deve alla sua oculatezza in materia di spese. A seguito del rallentamento dell'attività economica, si attende una diminuzione delle entrate fiscali, anche se quest'ultima non si è ancora manifestata in tutta la sua ampiezza. Di conseguenza, per la valutazione delle finanze federali a breve e a medio termine è d'obbligo un certo pessimismo. S'impongono delle misure poiché si preannunciano deficit importanti:

    - La Confederazione prevede disavanzi annuali tra i 2,0 e i 4,2 miliardi fino al 2013. Le esigenze del freno all'indebitamento non saranno del tutto rispettate. Come già annunciato dal Consiglio federale, è necessario un programma di consolidamento del budget. Inoltre, è giunto il momento di procedere finalmente con il progetto relativo alla revisione dei compiti.

    - I buoni risultati del 2009 mascherano il fatto che le spese delle assicurazioni sociali statali, in particolare quelle dell'assicurazione disoccupazione (AD), sono fortemente aumentate. L'introduzione del lavoro a tempo ridotto ha certamente permesso di attenuare la crisi, ma i debiti dell'AD, per la quale la Confederazione sottoscrive dei prestiti, potrebbero superare entro la fine del 2010 i 10 miliardi di franchi. Infine, le sfide della politica finanziaria della Confederazione rimangono d'attualità. E' determinante garantire il rispetto del freno all'indebitamento, il principale strumento della Confederazione per una politica finanziaria sostenibile. Le assicurazioni sociali statali devono ritornare ad un'evoluzione sostenibile a lungo termine. In quest'ottica, è possibile estendere il freno all'indebitamento anche alle assicurazioni sociali, freno che si è rivelato efficiente nel budget ordinario.

Contatto: Cristina Gaggini Telefono: 078 781 82 39, cristina.gaggini@economiesuisse.ch



Weitere Meldungen: economiesuisse

Das könnte Sie auch interessieren: