Bundeskanzlei BK

BK: Il Consiglio federale approva il rapporto sul programma di legislatura 2003-2007

    Berna (ots) - Capisaldi per i prossimi quattro anni

    Mercoledì 25 febbraio 2004 il Consiglio federale ha approvato il rapporto sul programma di legislatura 2003-2007 nel quale presenta le strategie per il prossimo quadriennio. Le tre linee guida per il futuro sono concretizzate in 9 obiettivi e circa 50 direttive, cioè le misure prioritarie.

    Su tali basi, il Consiglio federale intende rafforzare la propria gestione politica e valutare in maniera più approfondita di quanto fatto finora la compatibilità dei singoli progetti con le misure strategiche, tenendo conto delle necessarie misure di risanamento del budget federale. Anche le decisioni relative agli interventi parlamentari e alle iniziative popolari si atterranno a questi principi.

    Con tre linee guida politiche, il Consiglio federale intende rispondere alle sfide del futuro:

Linea guida 1: accrescere la prosperità e assicurare la sostenibilità

    La Svizzera deve promuovere le prerogative ed eliminare i punti deboli per rimanere competitiva a livello internazionale. Le prerogative sono manodopera produttiva e altamente qualificata, pace sociale, flessibilità del mercato del lavoro, infrastrutture efficienti, attrattiva fiscale, sviluppo territoriale equilibrato e salvaguardia delle basi naturali della vita. Misure per eliminare i punti deboli: equilibrare durevolmente le finanze federali, abbassare il livello dei prezzi grazie a un'accresciuta competitività nei mercati protetti, orientare l'immigrazione verso i posti di lavoro disponibili e le qualifiche richieste e rafforzare la fiducia nell'economia e nelle istituzioni statali.

Linea guida 2 - rispondere alle sfide poste dall'evoluzione demografica

    L'invecchiamento della popolazione e le sue conseguenze richiedono risp oste tempestive graduali. La Svizzera deve ristabilire la solidarietà fra giovani e anziani, opporsi alla minaccia di emarginazione sociale degli anziani e delle persone che si occupano della custodia dei bambini ed assicurare a lunga scadenza il finanziamento delle assicurazioni sociali.

linea guida 3 - consolidare la posizione della Svizzera nel mondo

    Con una presenza accresciuta sulla scena internazionale e con l'intensificazione della cooperazione, la Svizzera esprime la volontà di assumere le proprie responsabilità in seno alla comunità degli Stati contribuendo alla pace, al rispetto dei diritti umani, alla prosperità, all'eliminazione della povertà e alla tutela dell'ambiente. Ciò fa del nostro Paese un partner degno di fiducia e rafforza la sua posizione nel mondo. Nel contempo si apre altresì il necessario margine di manovra per poter rappresentare gli interessi della Svizzera con efficacia e credibilità. Ma per essere credibile il nostro Paese deve riuscire a coniugare gli interessi economici con le aspirazioni a un mondo più giusto e più pacifico.

    Collegamento delle linee guida sotto il profilo materiale Queste tre linee guida sono collegate sotto il profilo dei contenuti. Per esempio, la Svizzera riuscirà a rispondere alla sfida demografica in maniera socialmente sostenibile solo se si potrà stimolare la crescita economica. Ciò presuppone che nel settore delle assicurazioni sociali vengano avviate ulteriori oculate riforme, dato che la stabilità sociale e politica rappresenta un vantaggio centrale del nostro Paese ed è fondamentale per la creazione di benessere. Il mantenimento e l'accrescimento duraturi della prosperità esigono però una crescita economica sostenibile, orientata a preservare le basi naturali della vita anche per le generazioni future. Esiste un nesso diretto anche tra la garanzia del benessere e la posizione della Svizzera a livello mondiale. Il benessere e le basi vitali possono essere assicurate a lungo termine solo se la Svizzera riesce e far rispettare i propri interessi a livello internazionale in veste di partner fidato disposto a cooperare.

Piano finanziario della legislatura

    Nonostante il programma di sgravi 2003, il piano finanziario della legislatura 2005-2007 registra un deficit che oscilla tra i 2,9 (2005) ed i 1,8 miliardi (2007). Senza altre misure di risanamento le indicazioni del freno all'indebitamento non possono essere rispettate. Tenendo conto di possibili sovraccarichi non iscritti nel piano finanziario della legislatura, per il 2007 si registra un disavanzo di circa 2,5 miliardi.

    Di fronte alle misure di risanamento che sarà ancora necessario prendere, nella nuova legislatura il Consiglio federale dà la precedenza alle riforme atte a sgravare il budget federale a medio e a lungo termine. Invece, le riforme che gravano sul budget federale vengono prese in considerazione se è rispettato il freno all'indebitamento. Il deficit strutturale deve essere risanato entro il 2007 con l'aiuto del programma di sgravio 2004.

Distribuzione postale e elettronica

    La versione stampata del "Rapporto sul programma di legislatura 2003- 2007" sarà messa in circolazione a fine marzo 2004. È distribuita gratuitamente dall'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL), 3003 Berna, dietro invio di una richiesta e allegando un'etichetta autoadesiva con l'indirizzo del richiedente.

Il rapporto consta di 80 pagine. Può anche essere ordinato per via elettronica (e-mail: verkauf.zivil@bbl.admin.ch) oppure essere scaricato dal sito: http://www.admin.ch/ch/i/cf/rg/plan.html

CANCELLERIA FEDERALE SVIZZERA Informazione e comunicazione

26 febbraio 2004

Per ulteriori informazioni: André Nietlisbach Sezione pianificazione e strategia tel. 031 322 38 90



Weitere Meldungen: Bundeskanzlei BK

Das könnte Sie auch interessieren: